Ominide 66 punti

La canzone “Follow the sun” di Xavier Rudd, ci da il punto di vista del cantante su come vivere la nostra vita al meglio.

Ecco il testo della canzone:

Follow, follow the sun
and which way the wind blows
when this day is done.

Breath, breath in the air.
Set your intentions.
Dream with care.

Tomorrow is a new day for everyone,
rand new moon, brand new sun.

So follow, follow the sun,
the direction of the bird,
the direction of love.

Breath, breath in the air,
cheerish this moment,
cheerish this breath.

Tomorrow is a new day for everyone,
brand new moon, brand new sun.

When you feel love coming down on you,
like a heavy wave.
When you feel this crazy society,
headin' to the strand.
Take a straw to the nearest waters
and remember your place.
Many moons have risen and fallen long, long before youve came.
So which way is the wind blowin',

and what does your heart say?

So follow, follow the sun,
and which way the wind blows
when this day is done...

Ma, è veramente questo il meglio? E’ lasciare tutto ciò che può definirsi stressante alle spalle e dedicarsi totalmente a una vita senza problemi, in un isola tropicale, che può renderci liberi e felici?
A questo proposito, vorrei dire che non penso che “lasciare tutto e andare via” sia la soluzione ai nostri problemi.
Ogni persona “normale” vorrebbe lasciarsi alle spalle tutte le problematiche della vita (lavoro, famiglia ecc...) per un po’ di tempo, in modo tale da recuperare le energie e schiarirsi le idee. Questo lo concedo.
Ma abbandonare famiglia, lavoro, amici e beni senza più tornare no.
La vita ci ha sempre insegnato che con gli sforzi i risultati arriveranno, che se ci impegniamo raggiungeremo i nostri obiettivi e che se uno crede realmente in qualcosa, può far si che questa diventi realtà. Niente di ciò accadrebbe se io staccassi la spina definitivamente.
Mettiamo caso che io parta per le Hawaii, domani, e che fra dieci anni mi penta di questa mia scelta e decida di tornare. Che cosa avrei in mano? Un bel niente è la risposta più corretta. Torno in Italia senza lavoro, senza aver messo su famiglia, i miei amici nessuno sa più dove sono finiti ed io, sola.
Per questo io mi chiedo se ne vale davvero la pena.
D’altra parte, date le problematiche economiche della nostra società, per i giovani, è molto difficile dare un senso a tutti gli sforzi che stanno facendo. Cosa fare se non andare via? Studiamo tanto per avere, un giorno, un lavoro che ci piace e veniamo ripagati con la disoccupazione. Tanto vale andare via e condurre una vita diversa, più semplice, più “bella”, in un posto migliore.
Riflettiamo però ora a se tutti gli italiani la pensassero cosi, cosa ne sarebbe del nostro paese?

Tornando quindi sul discorso di prima, penso che prima o poi tutti i nostri sforzi verranno ripagati.
Tutti dobbiamo dare un senso alla nostra vita, dobbiamo poter andare dai nostri nipoti e dire che nel nostro piccolo o grande, abbiamo dato un contributo al nostro paese. Dobbiamo essere nati per fare qualcosa, non stare sdraiati sotto l’ombrellone ventiquattro ore al giorno.
Pertanto, se non vogliamo essere stati messi al mondo per essere nullafacenti, ci conviene rimboccarci le maniche, dare il nostro contributo al mondo e far si di essere ricordati da qualcuno.

Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email