Video appunto: Progresso della rete, Tema

Il progresso della rete



Il progresso della rete è oggetto di accese discussioni dalle quali emergono opinioni fortemente contrastanti.
Secondo il parere di molti, l'utilizzo eccessivo della rete da parte delle nuove generazioni reca danni alle stesse per molteplici motivi.
In un articolo de "L'Espresso" datato 30 gennaio 2014, Umberto Eco riporta l'opinione del giornalista Eugenio Scalfari, secondo cui l' "appiattimento creato dalla memoria artificiale online" rende una generazione "malata di dimenticanza".
In altri termini, le persone non si sforzano più di utilizzare la memoria per trovare le informazioni di cui necessitano, in quanto ormai è sufficiente inserire una parola chiave nel motore di ricerca e in un secondo ci si impossessa dell'informazione di cui si ha bisogno. Ne consegue che coloro i quali usufruiscono di questa tecnologia, non hanno modo di allenare la mente perché la recezione dell'informazione è talmente immediata che non c'è il tempo di assimilarla. Per questo motivo, dopo un breve lasso di tempo, ciò che è stato appreso da Internet, viene completamente cancellato dalla mente.

Eugenio Scalfari osserva inoltre che l'utilizzo della rete dà l'impressione di mettere in comunicazione tutto e tutti, quando in realtà "condanna alla solitudine". È vero che le nuove generazioni hanno il vantaggio di potersi mettere in contatto con amici e conoscenti in un nanosecondo grazie a Internet. Tuttavia, sebbene questo possa rappresentare una grande svolta in campo tecnologico, in campo sociale pare abbia assunto le forme di un limite. Le persone prediligono restare a casa, navigare in Internet e comunicare attraverso uno schermo, invece di incontrarsi direttamente con le persone e gli amici.
Per concludere,se gli esseri umani non devono sforzarsi troppo perché la "mente" di Internet si attiva al posto loro, e se non esiste quasi più il confronto diretto tra le persone, allora è evidente che la tanto comoda tecnologia sta condizionando negativamente stile di vita e modo di agire degli uomini.