Ominide 245 punti

La creatività, un cervello in continua elaborazione


La creatività è fantasia, capacità di liberare la mente ed elaborare cose del tutto nuove, distaccandocisi dalle idee sentite e risentite, così che ogni cosa abbia la propria firma, così che si possa emergere dalla massa a testa alta.
Una magia che si crea quando un pittore sfiora con la punta del pennello, colante di acrilico, una tela bianca ancora da riempire, ma si può anche non esser pittori per iniziare a pensare da qualcosa di bianco, nullo, non ancora esistente.
"Il cervello creativo non è
del tutto completo, ma in continua
crescita ed elaborazioneverso una vita
originalmente unica."

La creatività è il desiderio di comprendere ed essere compresi, a modo proprio, la volontà di dare alle cose un significato soggettivo.
Tutto ciò che non è buono alla prima, ma bisogna metterci la testa e rifletterci, tre, quattro, cinque, sei, venti volte se ce n’è bisogno, ma sicuramente ciò che ne uscirà sarà una piccola perla sola ed unica.
Senza essa il mondo sarebbe ‘piatto’ e in bianco e nero per tutti, la creatività, infatti, CI APPARTIENE. Ogni uomo ha bisogno di essa per esprimere qualcosa di personale situato tra il cuore ed il cervello, portando fuori da se ciò che si ha dentro in diverse ‘forme’.
Così da creare il proprio mondo, con sfumature del tutto nuove.
Così che si estingua la noia, la ripetitività, la monotonia.
Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email