Erectus 1160 punti

Ho a volte la sensazione che gli adulti siano convinti che la mia sia l'età felice, perché spensierata e senza nessun tipo di onori. Ma forse non sanno che... che a noi giovani non va tutto bene, soprattutto con i sentimenti, perché gli adulti non sempre sanno quello che proviamo e a volte facciamo finta di essere felici per non creare loro problemi.
Se siamo fortunati provano a mettersi nei nostri panni, ma che ne sanno loro?
Ho l’impressione che considerino spesso i nostri problemi come stupidaggini, in fondo ci vedono sempre piccoli e cercano di proteggerci dalle brutture della vita.
Il più delle volte quando i miei genitori dialogano con me e cercano di spiegarmi le loro idee dandomi consigli in base alle loro esperienze di vita , non capiscono che la penso diversamente e che le cose dai loro tempi sono cambiate, alla fine resto zitta per non offenderli.
Essere adolescente è molto difficile, si ha sempre paura di sbagliare e ci demoralizziamo in fretta.
Questo i nostri genitori non lo capiscono, per loro stare male per qualcosa che considerano una sciocchezza è solo una perdita di tempo, noi invece lo viviamo come un dramma. Il conflitto tra noi e loro forse nasce da questo.

A volte mi accorgo del mio cambiamento, della mia crescita nelle piccole cose:
abiti che un tempo preferivo ora non li trovo più adatti a me perché mi fan sentire bambina.
Giochi che un tempo han reso le mie giornate piacevoli ora sono ridicoli e inadatti.
Riviste che un tempo mi piacevano ora non suscitano in me lo stesso interesse e così tante altre cose che appartenevano ad un'età che non sento più mia.
Forse anche i miei genitori si rendono conto di questo e non vogliono ammetterlo e da lì a volte nascono discussioni. Può sembrare che ci sia sempre conflitto ma non è sempre così, si condivide anche la gioia ed il viverla assieme ad un adulto, nel mio caso con i miei genitori la rende più speciale.
Sento il loro affetto, sento la loro vicinanza, sento che lor sono lì pronti ad esserci in caso di bisogno. Il loro essere adulti mi rassicura, ma sono i miei genitori o i miei zii.
Non tutti gli adulti però sono così indulgenti e spesso rimproverano senza alcuna ragione e non cercano di capire presi come sono dai problemi di tutti i giorni, specie in questo periodo.
Abbiamo bisogno solo di attenzione e di essere capiti anche se a volte facciamo fatica a parlare, ma sono adulti e da loro ci aspettiamo che sappiano cogliere anche quei piccoli segnali senza parole che noi mandiamo.

Hai bisogno di aiuto in Temi di Italiano Svolti?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email