Tutor 36471 punti

saggio breve di italiano che descrive il decadentismo

Il Decadentismo è una corrente artistico-letteraria che si afferma nel periodo compreso tra fine Ottocento a metà Novecento; ebbe origine in Francia, ma fu un movimento di carattere europeo che interessò Inghilterra, Germania ed in particolar modo l'Italia. Fu un periodo di grandi tensioni politiche e sociali. Crollarono i prezzi industriali e agricoli e aumentò la disoccupazione. I governi - per uscire da questa crisi - adottarono una politica protezionistica, ovvero la chiusura delle frontiere ai prodotti stranieri per proteggere le proprie industrie, inoltre andarono alla ricerca di nuovi mercati per il rifornimento di materie prime. Dopo questa crisi si entrò in una nuova fase di espansione economica e iniziò la Seconda Rivoluzione industriale, caratterizzata da nuove scoperte scientifiche e tecnologiche; inoltre la classe operaia con molte proteste riuscì ad ottenere importanti riforme sociali.

I poeti decadenti si isolarono, perché si rifiutavano di vivere in un epoca di crisi e decadenza, ritenevano anche che la ragione e la scienza non potevano rivelare la conoscenza del mondo e del reale, perché era per loro enigmatico e misterioso e per cogliere il mistero e l’essenza della realtà usavano altri mezzi come gli stati irrazionali, tra cui ricordiamo la malattia, il sogno, la follia, la nevrosi etc.
Per i poeti decadenti la poesia era l’unico mezzo per svelare la realtà. Il Decadentismo in Italia si affermò come movimento letterale e uno dei massimi esponenti fu Giovanni pascoli nato nel 1855 a San Mauro di Romagna e morto nel 1912 a Bologna. Pascoli ebbe una concezione dolorosa della vita a causa della tragedia familiare e la crisi di fine Ottocento. La Tragedia del Pascoli iniziò con la morte del padre, della madre, della sorella maggiore Margherita ed infine la morte dei due fratelli Luigi e Giacomo. Pascoli, colpito profondamente dall’accaduto, incolpò la scienza di essere impotente nel risolvere i problemi umani e sociali e l’accusò di rendere infelice l’uomo distruggendo la fede in Dio e nell’immortalità dell’anima. Pascoli affermava che le persone erano delle creature fragili, soggette al dolore, quindi esorta gli uomini ad amarsi come fratelli e a non basare i loro rapporti sull’odio, l’egoismo e la violenza. Questo situazione la riporta in una sua opera letteraria, “ I due fanciulli”, in cui si parla di due fratellini, che, dopo essersi picchiati, messi a letto dalla madre, nel buio che li avvolge, simbolo del mistero, dimenticano l'odio che li aveva divisi e aizzati l'uno contro l'altro e si abbracciano trovando l'uno nell'altro un senso di conforto e di protezione, al punto che la madre, quando torna nella stanza, li vede dormire l'uno accanto all'altro.

Il decadentismo quindi è un movimento letterario che ha delle caratteristiche peculiari, diffusosi in Europa, ma in particolar modo in Italia.

A cura di Chiara.

Hai bisogno di aiuto in Saggi brevi?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze