Villaggi turistici

Sono particolari strutture paralberghiere che non devono essere confuse con i villaggi albergo. Sorgono nei pressi delle maggiori località turistiche, ma generalmente in posizione appartata. Si compongono di un corpo centrale per i servizi comuni e di bungalow o villette dislocati come in un piccolo borgo. E' consentito, ma non sempre praticato, l'affitto di aree a clienti muniti di mezzo di pernottamento autonomo.

Campeggi e parchi per vacanza

Sono aree rcintate attrezzate per la sosta e il soggiorno di turisti muniti, in genere, di mezzi di pernottamento autonomi. Possono disporre di servizi come ristorante, bar e strutture per lo svago. Nei campeggi è consentito l'affitto di piazzole per il periodo che va dall'apertura alla chiusura nel limite del 40% della capacità totale. I parchi per vacanza invece affittano le piazzole a singoli clienti per l'intero periodo di attività.

Aree di sosta

Sono aree recintate destinate alla sosta breve di turisti muniti di mezzi di pernottamento autonomi. Possono disporre di un numero di piazzole variabile da 5 a 50 ed essere dotate di servizi di ristoro riservati agli ospiti.

Ostelli per la gioventù


Sono strutture molto economiche attrezzate prevalentemente per il pernottamento e il soggiorno dei giovani. Offrono alloggio in camere comuni suddivise nei settori maschile e femminile, ma dispongono anche di stanze per famiglie. Effettuano il servizio di prima colazione e talvolta anche il servizio di ristorazione a menu fisso. Gli ostelli che sono membri della International Youth Hostels Federation, un circuito internazionale che raggruppa molte di queste strutture, possono dare ospitalità solo agli associati. Chiunque, però, può richiedere la tessera associativa versando una somma per l'iscrizione.

Rifugi alpini
Sono strutture ricettive ubicate in zone montane d'alta quota dove è diffusa la pratica delle scalate. Non sono collegati direttamente alla viabilità pubblica e sono raggiungibili solo a piedi. Offrono ospitalità e ristoro agli alpinisti.

Rifugi escursionistici
Sono strutture ricettive ubicate in montagna, ma collegate direttamente alla viabilità pubblica. Possono trovarsi anche in prossimità di centri abitati e offrono ospitalità e ristoro agli escursionisti.

Affittacamere
Sono strutture ricettive ubicate in appartamenti ammobiliati situati in uno stesso stabile. Possono disporre di non più di sei camere, con una capacità ricettiva non superiore ai dodici posti letto. Forniscono alloggio e, talvolta, servizi complementari.

Residenze d'epoca
Sono strutture ricettive ubicate in complessi immobiliari di particolare valore storico-architettonico e sottoposti a vincolo di tutela: ville, castelli, torri, cascine, conventi. I servizi minimi offerti dalle residenze d'epoca sono gli stessi degli affittacamere. Nelle residenze di privati lo standard dei servizi ha raggiunto il livello degli alberghi di alta categoria.

Residence
Sono strutture ricettive costituite da almeno sette unità abitative con i requisiti delle case di civile abitazione. Le unità immobiliari possono essere ubicate in stabili a corpo unico o a più corpi. Ogni unità abitativa, composta da uno o più locali, è arredata e dotata di servizi igienici e cucina. All'interno del complesso possono essere forniti anche alcuni servizi centralizzati.

Bed & Breakfast
Sono strutture ubicate in case private che offrono un trattamento di alloggio e prima colazione. Questa formula, originaria dei paesi nordici, si è ormai affermata anche in Italia. E' una tipologia ricettiva che consente al titolare di destinare parte della propria abitazione all'ospitalità ricavandone un profitto, e al turista di avere a disposizione un servizio meno formale e più economico di quello alberghiero.

Agriturismi

Sono strutture ricettive ubicate all'interno di aziende agricole in fabbricati rurali adattati allo scopo. Forniscono servizi di alloggio, vitto e ristoro. La legge n.96 del 2006 che regola il settore prevede che l'attività agrituristica venga esercitata da un imprenditore agricolo in connessione con le attività tipiche dell'azienda. In particolare, i pasti somministrati devono essere costituiti prevalentemente da prodotti aziendali.

Oggi la vacanza in agriturismo attrae un numero sempre maggiore di persone, soprattutto giovani e famiglie. Molti sono i fattori che hanno determinato tale successo: tra questi, la tendenza sempre più spiccata a riavvicinarsi alla natura e ai prodotti tipici, la ricerca di un ambiente più familiare di quello offerto dagli alberghi, l'esigenza di risparmiare senza privarsi del piacere di una bella vacanza. Le tariffe praticate negli agriturismi, infatti, sono inferiori a quelle alberghiere, anche perché l'azienda agrituristica non ricorre, in genere, a personale esterno, ma sono gli stessi proprietari a provvedere alla sua gestione con l'aiuto dei familiari.
Gli agriturismi sono sottoposti a classificazioni regionali; la legge quadro evidenzia la necessità di uniformare i criteri di valutazione per l'assegnazione del punteggio, che si dovrà basare non solo sul comfort della struttura ma anche sulla tipologia di offerta complessiva e sul grado di coinvolgimento dell'ospite nella vita quotidiana dell'azienda.

Hai bisogno di aiuto in Tecnico Turistico?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email