Ominide 2993 punti

Spesa turistica

Suddivisibile in spesa turistica di consumo e da investimento.

A. Spesa turistica: beni e servizi di consumo acquistati in occasione del viaggio e del soggiorno. Un esempio di bene di consumo turistico è il biglietto per poter effettuare la visita al Colosseo.

A1= Spesa turistica specifica
A2= // ordinaria (alimentazioni, ecc..)
A3= // effettiva (A1-A2)

B. Investimenti dei turisti: beni di consumo durevoli acquistati per fini turistici (ad es. tenda da campeggio, roulotte, ecc..)

Non esistono investimenti in servizi perché il servizio si esaurisce una volta che viene usato.

Possiamo dividere la spesa turistica in base alle diverse fonti di finanziamento:
1. Spese a carico del viaggiatore (motivazioni di piacere)
2. // // // dell'impresa (professionali)
3.// // // della pubblica amministrazione

Indicatori:

Spesa giornaliera: per cercare di capire quanto spende il turista. L'obiettivo del police maker è aumentare la spesa giornaliera.

Spesa individuale

E' più importante massimizzare la spesa giornaliera. Quella individuale è importante perché ingloba al suo interno l'escursionista che ha una capacità di spesa inferiore.
Nelle zone di turismo balneare quindi con molti escursionisti, la massimizzazione della spesa individuale è il target più indicato. Probabilmente la spesa giornaliera da indicazioni più ampie. Agendo opportunamente sulla spesa individuale si minimizzano i rischi di un turismo mordi e fuggi. Ci sono forti legami tra i due indicatori.

Hai bisogno di aiuto in Tecnico Turistico?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email