Ominide 2993 punti

Alienazione e conflitto intergenerazionale


Funzione di produzione


Y=f(K,L)
Y= output
K e L = input
Per produrre una quantità di output positivo è indispensabile acquistare e utilizzare una quantità di capitale K e di lavoro L.
In passato il rapporto tra K e L era molto rigido, ora grazie all'innovazione tecnologica è possibile cambiare K con L e viceversa.
Col passare del tempo la tecnologia ha trasformato la funzione di produzione da funzione di produzione a coefficienti K e L legati da un rapporto fisso a una funzione di produzione a coefficienti variabili.
Col passare del tempo potendo agire illimitatamente su K e L, se K e L hanno la stessa produttività lo stesso costo ecc.. il proprietario dell'impresa preferisce K o L?
Si preferisce scegliere K ad L perché quest'ultimo è meno flessibile cioè nel momento in cui l'imprenditore decide di chiudere lo stabilimento i macchinari non protestano mentre i dipendenti si. Se si vuole spostare lo stabilimento vale lo stesso discorso.
Per questo motivo i processi produttivi a seguito della possibilità tecnologica vanno verso l'automazione: cioè c'è sempre un maggior utilizzo del K rispetto a L.
Questo non è detto che sia un motivo della disoccupazione perché per produrre, spostare, aggiustare le macchine c'è comunque bisogno dell'essere umano.
Il problema sociale non è dunque la disoccupazione quanto piuttosto l'alienazione, la mancanza di rapporti umani. Il lavoratore è un animale sociale e ama vivere in società, motivazione per la quale dal 2000 in poi ci sono più persone che vivono in città rispetto a quelle che vivono in campagna.
Vivere vicino agli altri, fenomeno che prende il nome di economie di urbanizzazione o di agglomerazione, comporta maggiori possibilità lavorative e maggiori possibilità di incontro.
Il fatto che gli imprenditori sociali preferiscono K (capitale) a L (lavoro) è un problema sociale per via del Longlife learning (apprendimento oltre la vita) comporta un modello sociale che prevede un apprendimento per tutta la vita.
Altro disagio sociale è il conflitto intergenerazionale: il giovane è più avvezzo alla tecnologia rispetto all'anziano. In un processo produttivo il caposquadra è il giovane laureato mentre l'anziano subisce i comandi, e questo comporta un'altra alienazione perchè tutta la sua esperienza viene resa vana.
Hai bisogno di aiuto in Tecnico Turistico?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email