Ominide 2387 punti

La scala elicoidale ha un pozzo interno (sostegno centrale) mentre quella a chiocciola ha un sostegno interno con alzate di 20 cm e il vantaggio di ridurre l'ingombro a terra. Sono molto faticose per la fruibilità e l'altezza minima è 2 m. In caso di incendio la scala può diventare un camino di tiraggio in grado di veicolare la propagazione del fuoco. Le scale antincedio vengono usate in edifici con più di 2 piani e non più di 6 (si deve realizzare una scala a prova di fumo con un'apertura di almeno 1 m2 in sulla sommità. Le scale si classificano in:
• scala stretta: contenuta tra 2 muri portanti paralleli e posti a una distanza pari alla larghezza della scala
• scala alla romana: la rampa è appoggiata su un sistema di volte con una concatenazione di spinte
• scala a sbalzo: realizzata con una sequenza di gradini ottenuti con lastre di pietra e marmo incastrati nella muratura come tante mensole. Oggi sono in calcestruzzo

• scala a trave inginocchiata: due tratti rettilinei coincidenti con il pianerottolo e collegati da un tratto inclinato in corrispondenza della rampa. La struttura portante è posta sul lato lungo
• struttura a sbalzo da trave inginocchiata laterale
• struttura da travi inginocchiate laterali
• struttura a sbalzo da trave inginocchiata centrale: i gradini hanno funzione portante a sostegno
• a soletta rampante: la struttura è posta in testata. In caso di calcestruzzo armato, l'armatura è disposta per far fronte alle sollecitazioni di trazione e flessione. Il gradino ha funzione estetica e la struttura portante è la rampa in calcestruzzo.
• scale prefabbricate: poco utilizzate perchè difficili da trasportare e hanno diversi sistemi di ancoraggio, possono avere una rampa in c.a. o a sbalzo
per fissare il rivestimento esistono diversi tipi di fissaggio: materiali lapidei con malta, ceramica con cella, legno fissato a umido con resine. Le gradonate collegano quote differenti con l'unione ripetuta di gradoni e si distingue dallo scalino perchè ha la pedata più grande e ne permette più passi (2/3) e il piano di calpestio è leggermente inclinato. Le rampe possono essere pedonali con un dislivello di 12% massimo con pendenza massima di 8% per l'abbattimento delle barriere architettonica o carrabili con pendenza massima di 20%. Ogni 10 m di sviluppo lineare di rampa viene inserito un pianerottolo di 150x150 cm

Hai bisogno di aiuto in Tecnica delle costruzioni?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email