Ominide 548 punti

Le pompe di calore


La pompa di calore è una macchina, alimentata da energia elettrica, che trasferisce calore da un ambiente a temperatura più bassa a uno a temperatura più alta. Le pompe di calore sono classificate in base alla sorgente fredda da cui prendono calore e al posso caldo, formato dall’aria o acqua che viene riscaldata. Tipologia di pome di calore:
Acqua - acqua (scaldano acqua prendendo calore da acqua come un pozzo); Acqua – aria (scaldano aria da acqua); Aria - aria (scaldano aria da aria); Aria – acqua (scaldano acqua dall’aria); Terra – acqua (scalda acqua dalla terra). Le pompe di calore ora come ora sono affiancate ai pannelli solari (per produrre calore). Ecco i vantaggi:
Rendimenti elevati, ingombro inferiore, semplicità di manutenzione, reversibilità del sistema (raffrescare e scaldare l’ambiente). La pompa di calore geotermica è la pompa detta prima (terra - acqua) che il calore lo preleva dal terreno. A partire da 3m di profondità il terreno e le acque di falda o pozzo, presentano variazioni minime di temperature, al contrario dell’aria e del terreno superficiale presentano grandi variazioni di temperatura nell’arco dell’anno. Dipende perché nei mesi estivi il terreno tende ad essere più fresco, mentre di inverno tende ad essere più caldo. Questa differenza viene utilizzata dalle sonde geotermiche, capaci di trasportare calore alle pompe. Ecco perché non vengono sempre utilizzati:
Alti costi iniziali; Necessità di opere di trivellazione; Opportunità di abbinare alla pompa sistemi di emissione tecnica a bassa temperatura; Verifica di presenza di vincoli (sul suolo o le acque sotterranee).

Hai bisogno di aiuto in Tecnica delle costruzioni?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità