Ominide 2387 punti

Nasce nei paesi nordici per ridurre lo spessore del giunto di malta che è un punto di dispersione termica. È una posa praticamente a secco che rende più rapida e pulita la posa. I blocchi vengono rettificati per ottenere una superficie liscia e al posto della malta vengono usate colle speciali (1 mm) per gli attacchi in orizzontale mentre in verticale si usa l’incastro maschio-femmina. La rettifica viene fatta:
- Prima della cottura: (in Francia) è economicamente più vantaggioso perché più facilmente lavorabile ma c’è il rischio che il mattone si ritiri in cottura
- Dopo la cottura: (Germania, Italia) il mattone è più resistente e consuma i dischi diamantati (economicamente svantaggioso).
E viene fatta con macchine laser che hanno un errore di 0,5 mm. La dispersione termica di riduce notevolmente e, anche se il blocco rettificato è più costoso, è più economico in quanto si riducono i tempi di esecuzione, gli errori e il legante. La posa è molto semplice:

- Il primo giunto deve essere di malta (che poggia sul calcestruzzo) per eliminare le irregolarità del terreno
- Si immerge il blocco in una bacinella con la colla (troppo pesante e spreco di colla) o si passa un rullo che stende la colla solo a contatto con la superficie (no spreco)
La presa della colla è molto rapida e resistente e ha un comportamento rigido. I cantieri sono molto più precisi e puliti e gli impianti vengono inseriti nei fori dei blocchi che, senza la malta, creano una foratura continua. Durante la costruzione la muratura deve essere protetta dagli agenti atmosferici (essendoci giunti continui potrebbero crearsi dei canali d’acqua.

Hai bisogno di aiuto in Tecnica delle costruzioni?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email