Sapiens Sapiens 11848 punti

La preistoria:tappe


In storia, viene chiamata Preistoria la lunghissima fase della vita della specie umana prima dell'avvento della scrittura che comparve per la prima volta in Mesopotamia (oggi Iraq) alla fine del IV millennio a.C. In Africa, circa 3 milioni di anni fa, comparve un particolare tipo di ominide, cioè scimmie antropomorfe come scimpanzè, oranghi e gorilla, chiamato Australopiteco che camminava già su due piedi. 2,5 milioni di anni fa gli Australopitechi iniziarono a costruire utensili di pietra, fabbricati con grande abilità, e per questo viene riconosciuto come un nuovo genere, l'Homo Habilis. Vi è stato poi l'Homo Erectus che camminava perfettamente su due piedi e, 200.000 anni fa, l'Homo Sapiens che è la specie a cui apparteniamo e che sapere comunicare con un linguaggio complesso, costruire capanne, oggetti e anche realizzare opere d'arte. L'uomo di Neanderthal era una specie che era vissuta nello stesso periodo in Eurasia (l'Homo sapiens invece viveva in Africa) che però non ce l'ha fatta nella selezione naturale e nell'evoluzione.
Con la comparsa dell'Homo Habilis (2,5 milioni di anni fa) inizia la parte della preistoria chiamata Paleolitico (età della pietà antica); nel 10.000 a.C. inizia invece il Neolitico (età della p ietra nuova).
Gli uomini del Paleolitico usavano un'economia, nel senso di organizzazione delle risorse, di caccia e di raccolta, gli uomini cacciavano e le donne si occupavano della raccolta di frutta e vegetali; inoltre erano nomadi cioè si spostavano continuamente quando le risorse in un posto finivano.
Con l'arrivo del Neolitico si ha una grande trasformazione: gli uomini iniziano a praticare l'agricoltura e l'allevamento (=economia di produzione), diventano sedentari cioè non si spostano più continuamente e iniziano ad organizzarsi in villaggi. Da questo momento inizia una vera rivoluzione e molte scoperte: gli uomini del Neolitico sapevano disboscare e arare i campi, sapevano mietere il grano e macinarlo, inventarono laruota nel IV millennio a.C., sapevano realizzare recipienti di ceramica per cuocere il cibo, e soprattutto scoprirono il metallo (il rame) con cui potevano essere realizzate armi. Dopo il rame scopriranno anche il bronzo (III millennio a.C.) e il ferro (XIV secolo a.C.). Quindi gli uomini del Neolitico vivevano stabilmente in un'area, avevano un villaggio e un'organizzazione sociali il cui capo era il sovrano o il sacerdote. In questo periodo fu inventata anche la scrittura, in Mesopotamia nella città di Uruk, alla fine del IV millennio a.C.
Hai bisogno di aiuto in Preistoria?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze