Video appunto: Homo neanderthalensis

Homo neanderthalensis



Tecnica particolare (e non industria litica) che compare nel Paleolitico inferiore e medio è la tecnica Levallois (nucleo preparato di forma discoidale per ottenere schegge o punte di forma predeterminata..dal centro si staccava una scheggia tramite colpi inferti).

Paleolitico medio e l’homo neanderthalensis: nel Paleolitico medio nasce l’industria musteriana, prodotta dall’uomo di Neanderthal.
È una tipica industria su scheggia (ricordiamo alcuni strumenti: le punte musteriane, i raschiatoi, e i denticolati)

L’uomo di neanderthal probabilmente aveva carnagione, occhi e capelli chiari, poiché vivendo a latitudini abbastanza settentrionali doveva adattarsi alle scarse dosi di sole. Esso curava e manteneva in vita individui anziani e malati, e mostrava attenzione anche verso i morti.
Gli ultimi Neanderthal vissero durante l’ultima glaciazione, quella di Wurm. Essendo di corporatura robusta riuscirono a sopravvivere nonostante le difficili condizioni dell’Europa e dell’Asia occidentale mentre intanto iniziava a diffondersi il sapiens.
Tempo fa si pensava che il neanderthal fosse un antenato del sapiens, poi analizzando il dna si capì che il neanderthal aveva un patrimonio genetico molto diverso, e che quindi i due erano contemporanei
Il sapiens è apparso 200 mila anni fa in Africa e si sono diffusi durante la glaciazione di Wurm.