Video appunto: Diffusione della civiltà neolitica in Europa

Diffusione della civiltà neolitica in Europa



Nel Neolitico venivano rappresentate soprattutto statuette di divinità femminili e appaiono i primi villaggi stabili, dove la planimetria delle abitazioni era rotonda, ovale, ellittica.
Altra novità del Neolitico è l’inizio dell’estrazione mineraria della selce (In Italia nel Gargano) che stimolerà la nascita dell’industria campignana, costituita da oggetti a scheggiatura bifacciale e allungati, ad esempio i tranchet che presentano tagli forse per lavorare il legno.

Durante il Neolitico inizia ad applicarsi la chirurgia, sono stati ritrovati crani trapanati che fanno pensare a operazioni chirurgiche.

Diffusione della civiltà neolitica in Europa: la diffusione della civiltà neolitica in Europa è stata spiegata con diversi approcci.
Approccio archeologico: utilizzando la datazione al Carbonio, ha concluso che la diffusione iniziata nel 7 millennio arrivando gradualmente fino al nord Europa nel 5 millennio ac. Non si può definire colonizzazione perché il ritmo d’avanzata è stato molto lento, quindi si parla di onda di avanzamento. Secondo alcuni è stata una avanzata demica, cioè a causa dell’espansione demografica causata dalla nuova economia produttiva inizia un processo di espansione verso l’Europa. Secondo altri la diffusione sarebbe avvenuta per acculturazione cioè per acquisizione della nuova economia e del nuovo stile di vita da parte delle popolazioni mesolitiche europee.