Ominide 3880 punti

Il Terzo stato si definì Assemblea Nazionale. L'abate Emmanuel-Joseph Sieyès in un famoso discorso ricordò che il Terzi stato rappresentava la maggior parte della popolazione e costituiva la volontà della nazione.Luigi XVI fece chiudere la sala in cui si riunivano ma essi penetrarono nella sala destinata al gioco della pallacorda e giurarono di non sciogliersi fino al promulgazione della costituzione(giuramento della pallacorda,20 giugno). Il re riconobbe l'assemblea e invitò anche clero e nobiltà a prenderne parte. Pertanto prese il nome di Assemblea Nazionale Costituente.
Luigi XVI fece affluire a Versailles dei reparti militari e il popolo parigino si insospettì credendo che il re preparasse un colpo di mano contro l'Assemblea quindi lo assalì il 14 luglio 1789 e distrusse la Bastiglia (presa della Bastiglia,chiamate le rivolte per la fame) simbolo dell'Ancien régime. La Guardia Nazionale fu posta sotto l'autorità di Joseph de La Fayette,che aveva aiutato gli americani in precedenza.Vi fu inoltre la rivoluzione dei contadini,i quali assalirono in modo disordinato e senza una guida politica i castelli dei nobili per bruciarvi le carte che sancivano i privilegi e vi fu molta paura tanto che venne definita "la grande paura".Il 4 agosto 1789 vennero abolite le corvées e gli altri obblighi feudali dei contadini,pagando un riscatto in denaro. Molti non avevano i soldi per cui dopo una serie di insistenze vennero aboliti senza indennità. Il territorio nazionale venne diviso in 83 dipartimenti con uguali doveri verso l'amministrazione centrale.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email