Erectus 1160 punti

Il Settecento è il secolo del grande movimento culturale: l’Illuminismo. Il nome deriva dalla parola francese lumiere,cioè luci: secondo gli illuministi la luce della ragione doveva rischiarare il mondo che per secoli era stato oscurato dalle tenebre dell’ignoranza. Questa nuova mentalità era basata su un’entusiastica fiducia nella ragione e nel progresso. Il compito dell’intellettuale illuminista era quello di liberare l’umanità dall’ assoggettamento sul piano politico,religioso e culturale. La ragione laica fu lo strumento per perseguire questo nuovo movimento. E in questo periodo si sviluppò anche il pensiero scientifico;infatti si era diffusa in seguito la convinzione che la scienza avrebbe potuto dare felicità agli uomini. La scienza poi si diffuse tramite gli esperimenti in pubblico in quanto tutti i presenti potevano osservarli, e anche tramite i libri pubblicati da letterati e scienziati, e destinati a un pubblico sempre più vasto.

Le nuove idee si diffusero anche attraverso una serie di periodici scientifico-letterari definiti libri cattivi in quanto erano critici nei confronti della religione e della politica. Successivamente nacquero anche i primi giornali indirizzati ad un pubblico sempre più vasto. E man mano si creò una forma di opinione pubblica,cioè dibattiti sui vari problemi e i valori della società. L’opinione pubblica era formata da borghesi e aristocratici poiché solo loro potevano istruirsi. Le idee si diffusero grazie all’Encyclopédie,alla stampa periodica e ai pamphlet (testi polemici). La cultura divenne un argomento di discussione nei caffè cittadini o nei raffinati salotti letterari. I salotti parigini erano organizzati dalle signore dell’aristocrazia e ricca borghesia nei loro palazzi.
Lì si affrontavano diversi argomenti, in modo da intrattenere gli ospiti. Tra i salotti più famosi vi fu quello di madame Geoffrin,una donna che pur non essendo ben istruita,sapeva mettere a proprio agio gli ospiti. In questo modo,con la divulgazione nei caffè e nei salotti,la cultura si modernizzò. Infine l’Illuminismo si diffuse anche attraverso la massoneria,un’associazione segreta nata a Londra. Essa mirava a costruire una nuova struttura politica,sociale e culturale, e si ispirava a idee di cosmopolitismo e fratellanza universale. Si diffuse fra le classi colte degli stati europei dell’America settentrionale. Ma ben presto trovò l’opposizione da parte della Chiesa poiché ritenuta inaccettabile. Da quel momento ci fu un netto contrasto tra la cultura laica e quella ecclesiastica.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità