Ominide 338 punti

Il Seicento in Inghilterra

A partire dal 1600 si cominciò a vedere una spaccatura delle principali città Europee. Infatti, la situazione divenne la seguente:

- Italia / Spagna: divenne una situazione molto complicata in quanto ci fu una crisi in ambito commerciale e mercantile
- Olanda / Francia / Inghilterra: cominciò il loro periodo di "splendore"

In Inghilterra si stabilì la Monarchia parlamentare. Questa situazione limitava il potere che, a differenza della monarchia assoluta in cui il Re aveva il potere assoluto, fu affiancato ad un nuovo organo eletto dal popolo chiamato Parlamento. Con questa nuova situazione politica ci fu lo sviluppo del pensiero liberale che era una corrente di pensiero politico che sostiene la libertà individuale del cittadino (libertà di pensiero, parola, movimento, religione, associazione...).

Gli avvenimenti in che seguirono la Monarchia Parlamentare


Nel 1603 muore Elisabetta Tudor facendo salire al trono Giacomo I Stuart (già Re di Scozia).

Egli attuò una politica autoritaria che creò numerosi contrasti politici col Parlamento inglese e anche contrasti di tipo religioso. Giacomo I ebbe un atteggiamento molto intollerante nei confronti dei "calvinisti" o "puritani" che furono costretti ad emigrare, con l'utilizzo di una nave chiamata MayFlower, verso le Americhe in cerca di più libertà religiosa.

Nel 1629 salì al trono Carlo Stuart che attuò anche lui una politica autoritaria facendo delle vere persecuzioni religiose e, inoltre, tentò anche un colpo di Stato militare contro il Parlamento. Dopo questo fatto ci fu una spaccatura interna della popolazione:
- Nobili: si allearono col Re
- Borghesi: a favore del Parlamento

I borghesi, pur di difendere il loro pensiero, crearono un esercito a comando di Oliver Cromwell che crearono numerosi scontri con chi era a favore del Re.

All'interno dell'esercito di Cromwell ci fu un'ulteriore divisione: da una parte vi erano gli "zappatori" che volevano assolutamente abolire la proprietà privata (pensiero comunista); mentre, dall'altra parte, vi erano i "livellatori" coloro che combattevano per il principio di uguaglianza (pensiero democratico).

L'esercito creata dai borghesi riuscì a sconfiggere quello che affiancava il Re.

Nel 1646 successe una cosa che non era mai successa prima, il Re Carlo I venne arrestato, processato, condannato e decapitato. Questo avvenimento sconvolse l'intera popolazione in particolare l'intera borghesia che decise di andarsene per evitare di fare la fine del Re.
Nel maggio dello stesso anno successero i seguenti avvenimenti:

1. abolirono la camera dei Lord dove vi si accedeva per diritto ereditario
2. Ci fu la dichiarazione della REPUBBLICA!

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email