Ominide 346 punti

Maria Teresa d'Austria


Una giovane donna, avvenente e regale, nonostante il dimesso abito nero, incede con passo deciso lungo l'ampio salone. Giunta davanti al trono, lo stesso dove sono seduti i suoi avi, i sovrani Asburgo, descrive con afflizione la recente morte del padre, l'imperatore Carlo VI. Un dolore profondo traspare dagli occhi velati di pianto.

Quando Carlo VI, il sovrano austriaco, a causa della sua morte, lasciò in eredità i suoi domini asburgici alla figlia Maria Teresa, vi fu un vero e proprio scandalo, che portò ad una serie infinita di conflitti. Carlo VI infatti poté lasciare tutto alla giovane figlia solo dopo aver emanato un documento, la “Pragmatica Sanzione”, nel 1713, in cui garantiva l’obbligo di discendenza anche per le donne della casa Asburgo. Nonostante ciò, alcuni sovrani provenienti da ogni parte d’Europa, continuarono a contestare la scelta presa dal sovrano. Questa tesa situazione non poté che sfociare in una lunga e sanguinosa guerra, ricordata come “Guerra di successione austriaca.”

La povera regina Maria Teresa passò i primi anni del suo dominio sul regno austriaco letteralmente nel terrore dei continui assalti che si stavano avendo e, a causa di una mancata istruzione adeguata al comando, di una decaduta completa del paese che governava.
Nonostante tutto però, la sua era una mente audace e scaltra, che riuscì a risolvere tutti i problemi e danni che i suoi incapaci generali avevano procurato. In questo modo, risultò essere una governatrice ed una comandante molto abile, persino più abile di suo marito, Francesco Stefano di Lorena, il quale però rispetto e fiducia erano reciproci.
Al termine della lunga guerra, conclusasi con la “Pace di Aquisgrana”, la novella regina, che aveva portato la tranquillità grazie alle sue capacità militari, si preoccupò immediatamente di instituire diverse riforme in merito dell’amministrazione pubblica.
Il territorio austriaco grazie a lei rifiorì, sia economicamente che culturalmente, portando una ventata d’aria nuova nel territori degli Asburgo.
Dal 1765, Maria Teresa governò, insieme a suo figlio, Giuseppe II, che la succedette poi alla sua morte, un popolo che aveva bene imparato ad amare e rispettare in quanto donna pragmatica e giusta.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email