La guerra dei Cent'anni

Avvenne per oltre un secolo, dal 1337 al 1453 tra Francia e Inghilterra che si scontrarono sempre in territorio francese.
Cause:
- Il maggiore vassallo del re di Francia era sovrano dell’Inghilterra.
- La dinastia inglese dei Plantageneti controllava il ducato francese di Aquitania ostacolando i progetti di Filippo IV il Bello di riunificare il territorio.
- Morto il re di Francia Carlo IV, Edoardo III Plantageneto contestò l’elezione di Filippo VI, facendo valere il diritto della madre, sorella di Carlo IV. In tal modo avrebbe unito le corone nella sua persona.
- Il re di Francia aveva sostenuto la Scozia contro i Plantageneti.
- C’era rivalità per il controllo delle Fiandre, area strategica per il commercio delle lane inglesi.

Nella 1° fase della guerra gli inglesi riportarono due schiaccianti vittorie: una a Crécy nel 1346, l’altra a Poitiers nel 1356, quando la nobiltà francese si diede alla fuga e il loro sovrano Giovanni II il Buono fu catturato.

Il figlio di Giovanni, Carlo, dovette firmare a Brétigny (1360) una pace durissima: oltre a pagare un ingente riscatto per la liberazione di Giovanni, il regno di Francia dovette cedere agli inglesi gran parte della regione sud-occidentale. In cambio, Edoardo II rinunciò alle pretese sulla corona di Francia.
Carlo, divenuto re con il nome di Carlo V il Saggio nel 1369 dichiarò nulli gli accordi di Brétigny e mosse di nuovo guerra agli inglesi.
Alla sua morte (1380) il conflitto s’interruppe per quasi trent’anni.
Il nuovo sovrano francese, Carlo VI, divenuto maggiorenne, denunciò segni di malattia mentale: suo fratello Luigi d’Orleans e lo zio Filippo l’Ardito si contesero il governo della Francia.
Nel 1407 Luigi fu assassinato dal cugino Giovanni Senza Paura e ciò portò a una guerra civile tra due fazioni: gli armagnacchi (sostenitori del nuovo duca d’Orleans) e i borgognoni (seguaci di Giovanni Senza Paura).
Di questa situazione approfittò il re di Inghilterra Enrico V di Lancaster che riaprì il conflitto con la Francia e ottenne la vittoria ad Azincourt nel 1415, occupando poi la regione nord-occidentale francese e Parigi.
In base al Trattato di Troyes del 1420, Enrico V sposò la figlia di Carlo VI e fu riconosciuto erede della corona di Francia.
L’unificazione delle due corone non avvenne; Carlo VI ed Enrico V morirono nel 1422 e il delfino di Francia Carlo VII divenne sovrano nelle regioni a sud della Loira.
Dopo alcuni anni, Giovanna d’Arco, una giovane contadina della Lorena, si dichiarò ispirata dal Cielo e ottenne un esercito con cui riuscì a liberare Orléans dell’assedio inglese nel 1429.
Nel 1453 il duca di Borgogna riconobbe Carlo VII re di Francia; egli riuscì a respingere l’esercito nemico lasciando agli inglesi solo il porto di Calais.

Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email