Mongo95 di Mongo95
Ominide 6472 punti

Governo inglese e governo americano


Le prime amministrazioni degli Stati Uniti hanno poco a vedere con il modello di governo inglese, con il Cabinet. Prima di tutto per il principio di incompatibilità, che non permetteva ai membri dell’amministrazione americana di sedere al Congresso.
Non si tratta di un governo parlamentare: il Congresso è l’organo più importante, il Presidente può intervenire poco nella sua attività legislativa, ma il governo non è parlamentare, dato che a sua volta il Congresso non può interferire con il governo. Il capo dell’amministrazione degli Stati Uniti è anche Capo di Stato, cioè l’amministrazione rappresenta tutti gli Stati Uniti. Il Primo Ministro inglese invece è solo capo del governo, il primo dei ministri. Il monarca è il Capo di Stato. Dato che è un sistema parlamentare, è tipico che il capo dell’esecutivo ha potere concreto e forte, mentre il Capo di Stato solo di rappresentanza.
In Inghilterra il partito di governo esprime anche il capo di governo, quindi esiste una forte compenetrazione tra i due. Nella Camera il partito di governo, di maggioranza, vota sempre compatto in suo favore, altrimenti, se un suo membro volesse votare in modo contrario, deve proprio fisicamente collocarsi con l’opposizione. Quindi la defezioni dal partito è molto difficile. Negli Stati Uniti ciò non accade, quindi è più semplice che siano spostati dei voti. In Inghilterra il legame tra maggioranza parlamentare e il governo è molto più forte. Il voto negativo può causare la caduta del governo, mentre negli Stati Uniti non ha alcun effetto, non è necessaria la sintonia tra i due organi. Quindi il governo statunitense è molto più indipendente. È proprio questa la volontà dei padri costituenti, un potere centrale stabile sottratto alla variabilità delle maggioranze parlamentari. Ma non è nemmeno un governo presidenziale, dato che il Presidente, nell’esercizio dei tipici poteri dell’esecutivo, non è nemmeno del tutto autonomo.
Gli Stati Uniti vengono spesso indicati come luogo per eccellenza della divisione dei poteri. Ma in realtà essa è lungi dall’essere perfetta, dato che essi si vanno molto spesso ad intrecciare, con proprio il criterio che ciascuno venga limitato nelle sue possibili degenerazioni dall’intervento degli altri due poteri.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze