Genius 24337 punti

Alessandro Farnese

Il neoeletto apparteneva a una famiglia di baroni di antica nobiltà feudale e guerriera, proprietaria del castello e del borgo di Farneto, che poi si chiamerà Farnese,e di altre terre nel Viterbese.
Il padre Pierluigi era entrato nell’ aristocrazia romana grazie al matrimonio con Giovannella Caetani. Alessandro, nato a Canino nel febbraio del 1468,fece i primi studi a Roma dove fu discepolo anche dell’umanista Pomponio Leto, ma li dovette interrompere per uno sconcertante episodio. Insieme con il fratello Bartolomeo per risolvere contrasti d’interesse con la madre non esitò a rinchiuderla in uno dei loro castelli e Innocenzo VIII, sollecitato dalla Farnese,ordinò sanzioni contro Bartolomeo,che se n’era andato da Roma,e fece arrestare e chiudere in Castel Sant’ Angelo il sedicenne Alessandro, che avrebbe dovuto restarci fino alla liberazione della madre ma riuscì a evadere e a riparare a Firenze. Presso la corte di Lorenzo il Magnifico proseguì gli
studi e li completò brillantemente all’università di Pisa.
Dopo cinque anni, grazie all’intervento del duca, poté far ritorno a Roma e nel 1491 acquisto il lucroso ufficio di protonotaro apostolico ed entro al servizio della Curia. L’anno dopo, quando fu eletto papa con il nome di Alessandro VI cardinale Rodrigo Borgia, allora amante di Giulia,
sorella di Alessandro Farnese e moglie di Orsino Orsini, l’ascesa del giovane curiale fu assai rapida. Fu tesoriere generale, nel 1493 cardinale diacono del titolo dei Santi Cosma e Damiano, legato del Patrimonio di San Pietro in Tuscia e nel 1499 amministratore delle diocesi di Corneto e di
Montefiascone.
Tuttavia soltanto nel 1502, quando gli fu conferita la legazione della Marca di Ancona, poté far valere pienamente le sue capacita e raggiungere la posizione finanziaria che gli avrebbe permesso di ben figurare alla corte papale.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email