Sapiens Sapiens 12185 punti

L’egemonia spagnola in Italia (1559-1715)

Dopo la pace di Cateau-Cambrésis, conclusa nel 1559 fra la Spagna di Filippo II e la Francia di Enrico II, il dominio diretto della Spagna su alcuni stati italiani non subisce modifiche e resterà invariato fino al 1715. In tale periodo, la vita politica italiana è caratterizzata da una grande staticità, anche se la penisola italiana risente dei contraccolpi delle vicende europee
E’ possibile distinguere tre fasi, corrispondenti ad altrettanti momenti della storia europea
1) 1559 – 1598: è il periodo delle guerre di religione in Francia: Politicamente la Francia attraversa, per questo, un periodo di paralisi mentre assistiamo ad un’espansione incontrata dell’egemonia spagnola e alla lotta di Filippo II contro i Turchi, con l’aiuto degli stati italiani
2) 1598-1648: è il periodo della guerra dei Trenta Anni durante la quale riprende la lotta della Francia contro gli Asburgo. Alcuni stati italiani cominciano a liberarsi dal peso del dominio spagnolo e la Francia comincia a riprendere influenza sulla scena politica della penisola italiana
3) 1648-1715: il periodo è caratterizzato da una decadenza generalizzata della monarchia spagnola e della conseguente egemonia in Italia
Alcuni stati come il ducato di Milano, il regno di Napoli, di Sicilia e di Sardegna e lo stato dei Presidi (attuale Maremma) dipendevano direttamente dalla Spagna
Gli altri (Stato Pontificio, ducato di Parma, ducato di Mantova, dominio degli Estensi, Repubblica di Genova) si muovevano lungo le direttrici dell’azione politica, economica e religiosa spagnola, mettendo a disposizione di Madrid anche le proprie forze militari. Questi stati vassalli venivano tenuti a freno dalla presenza di guarnigioni spagnole nei punti strategici.
Gli unici stati capaci di una politica veramente indipendente dalla Spagna erano la Repubblica di Venezia ed in parte il Granducato di Toscana che cercava di avvicinarsi alla Francia. Tuttavia, lo Stato dei Presidi (corrispondente alla Maremma odierna) aveva lo scopo evidente di tenere sotto controllo il Granducato. Un caso a parte è costituito dallo stato dei Savoia che riuscì a far sgomberare sia i Francesi che gli Spagnoli dal suo territorio, mettendo in atto un interesse rivolto verso l’Italia.
Hai bisogno di aiuto in Storia Moderna?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email