tema storico sulle Crociate

Le Crociate

Le Crociate è stato uno degli eventi storici più importanti di epoca medievale.
Fu indetto il Concilio di Clermont 1095 d.c. sotto richiesta del Basileus (l'imperatore bizantino) Alessandro, che aveva bisogno di uomini per riconquistare l'Anatolia; papa Urbano II lanciò il suo appello in modo tale da aiutare i fratelli cristiani in Oriente, che erano minacciati dal nemico musulmano e da liberare il santo sepolcro e la città santa di Gerusalemme, da tempo sotto il dominio arabo.
L'obiettivo di papa Urbano era quello di riportare l'oriente a riabbracciare il cattolicesimo e quindi sotto la sua influenza, la reazione del popolo alle sue parole fu però inaspettata ed incontrollabile: in breve tempo un gruppo di contadini e popolani partì alla volta dell'Anatolia, facendo terra bruciata di tutto ciò che gli si presentava davanti; non appena sbarcato in Anatolia, il gruppo fu sterminato dai musulmani. Questa è chiamata la "crociata dei pezzenti" ed è un esempio lampante del fanatismo religioso dell'epoca.

La prima vera crociata avvenne nel 1096 ed è comunemente chiamata "crociata dei nobili": alla questa spedizione infatti presero parte duchi, i signori feudatari ed i normanni, non si scomodarono i re francesi, inglesi o l'imperatore. Fu la spedizione che ottenne i maggiori successi in termini di conquista e i territori conquistati però non furono restituiti al Basileus di Costantinopoli, ma furono spartiti tra i vari signori andando a creare gli stati cristiani d'oltremare.
La seconda crociata (1147-1149) si tradusse in un tentativo da parte del re di Francia Luigi VII e di Corrado di Svevia di conquistare la città di Damasco, famosa per le sue ricchezze. Questo tentativo non fu un successo.
La terza crociata, chiamata crociata dei re avvenne tra il 1189 ed il 1192 e fu guidata dall'imperatore Federico Barbarossa, che morì affogato durante l'attraversamento di un guado, dal re d'inghilterra Riccardo Cuor di Leone e dal re di Francia Filippo II Augusto che dovette tornare in patria già ad inizio campagna.
Rimase quindi il solo re Riccardo a guidare la crociata che, grazie alla sua tenacia ed ai suoi sforzi, riuscì a riconquistare san Giovanni d'Acri.
La crociata terminò con un trattato di pace siglato nel 1192 tra Riccardo e il Saladino.

La quarta crociata, avvenuta nel 1198, non si svolse in terra santa, infatti nel momento dell'imbarco a Venezia i crociati si accorsero di non possedere la somma necessaria per pagare il trasporto delle navi veneziane, il doge allora si propose di trasportare i crociati in cambio del loro aiuto nella riconquista della ribelle città di Zara, dopo la conquista i crociati accolsero la richiesta d'aiuto del figlio dell'imperatore, il quale era stato deposto, conquistarono quindi Bisanzio e vi reinsediarono il legittimo re, ma, a causa dei continui soprusi dei guerrieri cristiani nei confronti della popolazione greca, vi fu una rivolta alla quale i crociati risposero saccheggiando e conquistando la città.

L'impero bizantino venne quindi spartito tra i crociati e venne creato l'impero latino d'oriente che si legittimò agli occhi del papa ed aveva l'incarico di riportare il cattolicesimo in oriente, questo impero ebbe vita breve, infatti dopo una sessantina d'anni la dinastia bizantina dei Paleologi riuscì a riconquistare i territori che appartenevano ai sovrani cristiani, ridando vita all'impero bizantino.
La quinta e sesta crociata furono più delle battaglie formali, in quanto l'imperatore Federico II di Svevia non era interessato alle conquiste in Terra Santa, bensì all'Italia meridionale, dovendo però combattere la quinta crociata (1217-1221, un tentativo fallito di conquista del porto egiziano di Damietta) poiché costretto dal papa.
La sesta crociata invece fu semplicemente un accordo diplomatico che sanciva come Gerusalemme avrebbe dovuto far parte dell'omonimo regno cristiano a patto che le sue mura venissero distrutte.
Qui terminarono le crociate, infatti la settima, ottava e nona crociata non sono che tentativi fallimentari della corona francese di conquistare dei territori in nord Africa.

A cura di Simone

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email