Genius 24202 punti

La Quarta Crociata


La 4.a Crociata ebbe un esito piuttosto singolare.
Essa venne promossa da papa Innocenzo III, dopo che quest’ultimo aveva provveduto a riorganizzare lo stato pontificio.
Indetta nel 1202, ai tempi della crociata contro gli Albigesi, gran parte dei cavalieri francesi ed italiani, rispondendo all’appello del Papa, si ritrovarono a Venezia, nella speranza di trovare qui la possibilità per imbarcarsi alla volta della Terrasanta.
Tuttavia i Crociati non avevano denaro sufficiente per pagare il trasporto, per cui il doge Enrico Dandolo propose un accordo: i Crociati sarebbero stati trasportati gratuitamente in Terrasanta se avessero aiutato Venezia a riconquistare la città di Zara, in Dalmazia, che si era ribellata al dominio veneziano. Il patto fu accettato anche se il papa manifestò il suo dissenso.
Tuttavia, quando Zara fu riconquistata emerse un’altra fatto che snaturò completamente l’obiettivo. L’Impero Bizantino era in decadenza e totalmente in mano ai commercianti genovesi e veneziani che spadroneggiavano nella capitale, approfittando della debolezza imperiale per arricchirsi sempre di più. Proprio mentre i Crociati stavano combattendo a Zara, a Costantinopoli il popolo insorse, sfogando la propria collera contro i commercianti italiani, mentre il trono era in preda a lotte di fazioni che abbattevano un imperatore dopo l’altro. Il doge Enrico Dandolo penso di risolvere il problema invogliando i Crociati a lasciar perdere la Terrasanta e a dirigersi verso Costantinopoli per conquistarla. I Crociati saccheggiarono la città e sul trono, rimasto vacante, misero Baldovino di Fiandra, creando così un l’ Impero Latino di Oriente. Il territorio fu diviso in tanti feudi ed assegnati a coloro che avevano partecipato alla spedizione. Venezia diventò proprietaria della quarta parte e mezzo dell’Impero, ebbe il dominio di un quartiere di Costantinopoli, di una gran parte delle coste del Peloponneso e di parecchie isole del Mare Egeo. Da parte loro, i Greci che erano fuggiti da Costantinopoli, dettero vita ad un Impero Greco, con capitale Nicea e ad alcuni piccoli stati lungo le coste dell’odierna Albania, fra cui il Despotato dell’Epiro e il Despotato di Tessalonica.
Scompariva così l’Impero bizantino che era rimasta l’unica forza in grado di ostacolare la resistenza Turca. D’altra parte l’Impero Latino d’Oriente era molto fragile perché riproduceva le caratteristiche di debolezza della struttura feudale in usi nelle monarchie occidentali. A loro volta, i Veneziani costituivano una specie di stato dentro lo stato che aveva in mano tutta la vita economica del paese.
La Crociata fu un vero fallimento e i Crociati, attirati dal facile bottino costituito da Costantinopoli, non erano nemmeno arrivati in Terrasanta.
Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email