Video appunto: Paesaggio agrario – Dal periodo medievale ad oggi

Paesaggio agrario – Dal periodo medievale ad oggi



Il periodo medievale è stato un periodo in cui notevole è stata la degradazione del paesaggio agrario; in questo periodo molto diffusa era la coltivazione di cereali, di vite e di piante da orto.

Al periodo arabo risalgono tutte le sistemazioni idrauliche che consentirono l’insediamento di varie colture irrigue come per esempio: carrubo, pistacchio, gelsi e anche agrumi.


Nel periodo dell’Alto medioevo si assistette ad una ripresa delle attività agricole, furono eseguite opere di bonifica e disboscamenti; furono eseguiti molti terrazzamenti. Si diffuse anche la coltura del grano.

I principali elementi del paesaggio agrario durante il Rinascimento possono essere: la diffusione di sistemi collinari, dei pascoli e furono fatte anche molte bonifiche.
In questo periodo si assistette anche all'inserimento di nuove specie di colture, come il mais o la patata.

Alla fine del Diciannovesimo secolo, in Sicilia, si diffuse l’ “agrumicoltura”.

Oggi il paesaggio agrario appare modificato anche a causa della diffusione della meccanizzazione; e bisogna anche ricordare che la superficie agricola sta diminuendo sempre più.