Ominide 4173 punti

Guglielmo Tell


Guglielmo Tell è il simbolo dell'indipendenza e della libertà della Svizzera. Viveva nel XIII secolo nel cantone di Uri. All'epoca gli Asburgo volevano avere il potere su tutta la Svizzera. Ma gli abitanti volevano lottare per la loro libertà e autonomia. Nel 1291, gli abitanti dei cantoni di Uri, Svitto e Unterwalden combatterono ulteriormente contro l'Austria per la loro autonomia e libertà e si unirono per formare il "Patto Eterno".
Ora si chiamano "Confederati svizzeri". L'ufficiale giudiziario asburgico Gessler di Altdorf aveva un cappello asburgico appeso ad un'asta. Ogni passante avrebbe dovuto salutare il cappello come segno di stupore. Quando Guglielmo Tell, un famoso balestriere, e suo figlio passarono il cappello, non salutarono. I soldati la arrestarono immediatamente e la portarono da Gessler.

Come punizione, Tell dovette sparare una mela dalla testa di suo figlio Walter". Una parte lo ha fatto a malincuore e per fortuna ha "colpito" la mela. Questa freccia era destinata a Gessler. Gessler ebbe molta paura e fu arrestato Guglielmo Tell è il simbolo dell'indipendenza e della libertà della Svizzera. Questa freccia era destinata a Gessler. Gessler ebbe molta paura e fu arrestato e lo portò in nave al castello di Vogt a Küssnacht. Sul lago Vienvaldstättersee, tuttavia, arrivò una tempesta e Tell fuggì. Tuttavia, ha attraversato le montagne a Küssnacht, aspettava il Vogt, e quando è arrivato, Tell gli ha sparato con la sua seconda freccia. Una parte della sua ulteriore vita è solo brevemente riportato, che ha combattuto nella "battaglia" vicino a Morgarten nel 1315 e morì nello Schächenbach nel 1354 mentre cercava di "salvare" un bambino.
Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
×
Registrati via email