Ominide 4876 punti

Guerra dei Trent'anni

Causa:


    L'estensione della Boemia (calvinista) da parte dell'Austria.
    è una guerra che si combatte tra principi cattolici e principi protestanti.

Mentre la Spagna declinava, portandosi dietro gli Stati Uniti, su cui dominava, compresa l'Italia, quella parte di impero di Carlo V costituito dai domini ereditari austriaci che, abdicando gli aveva lasciato al fratello Ferdinando I, insieme alla dignità imperiale poté in questo periodo rafforzarsi, ma dovette spostare il proprio centro di influenza dalle regioni tedesche (dove si era affermata la Francia) verso l'Europa centro - orientale, in particolare verso la Boemia.
In Boemia esistevano forti gruppi calvinisti, eredi del programma di Giovanni Hus, che si oppose alla penetrazione degli Asburgo. Ne scaturì una violenta guerra tra cattolici e protestanti.

I protestanti furono sconfitti e, in Boemia, si instaurò la dominazione asburgica.
Come si concluse la guerra? La guerra si concluse con la pace di Westfalia nel 1648.

Conseguenze:


    L'impero asburgico si frantuma in una confederazione di Stati indipendenti l'uno dall'altro;
    Alla fine del conflitto, viene riconosciuta la libertà di culto anche ai calvinisti.
    Indipendenza delle province unite e della Svizzera.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità