Ominide 8039 punti

Califfi

Nel 632, alla morte di Maometto la comunità dei musulmani attraversò una breve crisi. Venne eletto califfo Abu Bakr che fu il primo dei quattro califfi elettivi che guidarono l’Islam. Superata questa crisi, i musulmani sentirono l’esigenza di espandersi. In una prima fase l’offensiva araba si svolse contro l’impero bizantino, che fu costretto ad arretrare, e contro l’impero sassanide che fu distrutto. In una seconda fase le armate islamiche si spinsero in Africa. Abu Bakr penetrò in Palestina e in Siria. Sotto il suo successore Omar seguirono altre vittorie: caddero Damasco, Gerusalemme, Cesarea. Nel 642 venne conquistato l’Egitto. Nonostante le sconfitte subite, l’impero bizantino si trinceò in Asia Minore riuscendo a resistere ai vari attacchi. Invece l’impero persiano crollò rapidamente con la caduta della Capitale. Proseguì poi l’opera di conquista Othman che organizzò la prima flotta araba per combattere i Bizantini. Gli Arabi di impadronirono di tutta l’Africa settentrionale. Nel 711 una spedizione di Arabi invase la Spagna; invece ogni tentativo di penetrare nell’Europa fu respinto dai Franchi.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità