Ominide 16919 punti

Le Crociate

Le merci che provenivano dal lontano Oriente non erano acquistate direttamente nei luoghi d’origine ma dai commercianti arabi, che per guadagnare chiedevano prezzi più alti. I pellegrini cristiani che dall’Europa si recavano in Palestina per visitare i “luoghi santi” dove aveva vissuto Gesù dovevano pagare forti pedaggi ai Turchi, un popolo di religione musulmana che aveva occupato quei territori. Per liberare i luoghi santi e per il desiderio di conquistare nuove terre e stabilire rapporti commerciali diretti con l’Oriente, gli eserciti dell’Europa cristiana condussero contro i musulmani ben sette guerre, che furono dette Crociate. Durante la prima Crociata (1096-1099) Gerusalemme fu conquistata e saccheggiata dai cristiani; con l’ultima, del 1270, i musulmani riconquistarono tutta la Palestina. Dalle Crociate trassero beneficio le Repubbliche marinare, che chiedevano forti compensi per trasportare in Palestina con le loro navi soldati e pellegrini e che poterono anche intensificare gli scambi dei loro prodotti. Crociati: i guerrieri cristiani che combattevano la guerra santa, detti così dalla croce disegnata sugli abiti e sulle armature. Un soldato crociato in preghiera prima della battaglia. La guerra santa: “I seguaci di Allah, gli infedeli profanano i luoghi santi cristiani! La stirpe eletta di Cristiano deve pagare tributi alla stirpe nefasta dei nemici per poter visitare il Santo Sepolcro in Palestina! Cavalieri, fanti, cingete le spade, muovete alla “guerra santa” è Dio che lo vuole!”
Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Correlati Crociate
Registrati via email