Ominide 470 punti

La Chiesa nell'Europa occidentale tardoantica

La Chiesa era l'unica unità culturale europea e svolse l'importante ruolo di custode della lingua latina e della cultura classica in generale.
Furono attori della conversione dei popoli germanici;agirono per estirpare l' arianesimo, accomunare Romani e Germani e stabilire il primato del vescovo di Roma anche sulla religiosità germanica.
Questa evangelizzazione di massa avvenne soprattutto grazie al monachesimo,che nacque intorno al V secolo d.C. e si sviluppò in forma cenobitica,nel quale quindi i monaci si riunivano in comunità accettate dal vescovo;a differenza del monachesimo orientale che era di tipo eremitico.

Il vescovo rimase l'unica autorità presente nei centri urbani,pertanto assunse l'amministrazione,la difesa, la mediazione e il sostentamento delle città.
Spesso si ripresentava la questione della supremazia del vescovo di Roma su tutta la Chiesa.
Nel 325,il Concilio di Nicea aveva stabilito un primato onorifico a tale figura ecclesiastica.
Papa Siricio fu il primo a farsi chiamare con tale appellativo.
In seguito Papa Leone I usò anche pontefice massimo e dichiarò che,in quanto fosse vicario di Pietro,la sua supremazia doveva essere accettata da qualsiasi vescovo.

Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Come fare una tesina: esempio di tesina di Maturità