Ominide 7042 punti

Il castello feudale


A partire dal IX secolo nelle campagne europee sorsero numerosissime fortezze, costruite dai signori feudali per difendersi dai nemici e dalle scorrerie dei briganti. In alcuni luoghi, inoltre, vi era il pericolo di invasioni dei popoli del Nord. A volte, addirittura, queste fortezze servivano, lei lunghi inverni freddi, per proteggersi dai branchi di lupi che vagavano per i boschi e le campagne. Questo tipo di costruzione fu chiamata castellum, con lo stesso nome che gli antichi Romani davano agli accampamenti dei soldati. Effettivamente, i primi castelli assomigliavano molto a quelli dei Romani: erano costruiti in legno, circondati da una palizzata e da un fossato. Per entrare si doveva passare per un ponte levatoio, che poteva essere alzato e abbassato dalle guardie del castello per mezzo di robuste catene. Con il passare del tempo, i castelli divennero sempre più grandi e robusti. Le palizzate furono sostituite da mura in pietra, alte e larghe anche molti metri. Anche gli edifici furono costruiti con pietre e mattoni. Strette finestre , chiamate feritoie , permettevano di rimanere al riparo nel caso di attacchi nemici. Le mura del castello racchiudevano un ampio cortile dove si trovavano le botteghe degli artigiani e loro abitazioni, la cappella, le scuderie, i magazzini, le stalle. L’edificio principale del castello era il mastio, un’alta e robusta torre dove abitavano il signore e la sua famiglia. Al primo piano c’erano le cucine dove i servi preparavano gli abbondanti pranzi del signore. Il secondo piano era occupato da una grande sala dove si svolgevano i pranzi e dove il signore intratteneva gli ospiti con giochi e musica. Ai piani superiori si trovavano le stanze da letto e , spesso, una cappella privata. Nei sotterranei umidi e bui si trovavano infine le prigioni. In ogni castello vi erano soldati e una guarnigione di cavalleria agli ordini del castellano.
Hai bisogno di aiuto in Storia Medievale?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Potrebbe Interessarti
Registrati via email