VIP 2446 punti

La società borghese e industriale

La società di mercato

L'industrializzazione,che sin dagli ultimi decenni del 700 aveva portato l'Inghilterra a essere il paese più prospero al mondo,nei primi decenni dell'Ottocento iniziò ad affermarsi anche in altri Stati europei, in particolare in quelli che disponevano di fonti di energia come il Belgio,la Germania,la Francia,dove esistevano giacimenti di carbon fossile o la Svizzera,ricca di corsi d'acqua.
In seguito ai cambiamenti portati dall'industrializzazione nel corso dell'800 il mondo cominciò ad apparire come un unico mercato,sul quale circolavano in grande quantità le merci prodotte dalle fabbriche. Si andò affermando la borghesia, una classe sociale molto variegata,della quale facevano parte i capitalisti,coloro che disponevano dei capitali(ricchezze) necessari per avviare attività industrialie avevano l'obiettivo di raggiungere sempre maggiori profitti.

Alla crescita dell'industrializzazione contribuì l'affermazione dei principi del libero scambio: con l'abbassamento delle barriere doganali,infatti,le merci prodotte dalle grandi fabbriche inondarono i mercati e i modi di produrre più antiquati. Nel corso del 700 il settore produttivo più importante era stato quello tessile; nei decenni centrali dell'800 fu la diffusione delle ferrovie a dare l'impulso decisivo per la crescita industriale, favorendo la nascita del settore metallurgico e meccanico.

Conflitti nella società borghese

Lo sviluppo dell'industrializzazione portò alcune novità nella vita quotidiana delle persone e permise a diversi Paesi di raggiungere un maggior benessere. Non mancarono tuttavia i problemi.L'ottimismo con cui i borghesi potevano permettersi di guardare al futuro contrastava con le difficili condizioni di vita in cui si trovano a vivere i lavoratori delle fabbriche.Per descrivere la situazione in cui si trovavano gli operai delle fabbriche,nei primi decenni dell'800 cominciò a essere utilizzata un'espressione precisa proletariato industriale. Coloro che denunciavano la miseria delle classi lavoratrici e chiedevano per essi migliori condizioni di vita furono detti socialisti.
Occorre ricordare che la società dell'800 non era però fatta solo di fabbriche ,borghesi e operai; l'agricoltura e le campagne continuarono a conservare una grande importanza e l'aristocrazia mantenne potere ancora per lungo tempo.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email