La Seconda rivoluzione industriale

Il periodo della seconda rivoluzione industriale, ossia quello compreso tra le date del 1856 e il 1878, venne considerato come punto di partenza di una trasformazione economica che portò da un sistema agricolo-artigianale ad un sistema sociale prettamente industriale.

Vennero utilizzate macchine azionate dalla cosiddetta 'energia meccanica', nuove fonti energetiche, i mezzi di produzione furono concentrati quasi esclusivamente nelle fabbriche. La più grande ed importante innovazione della seconda rivoluzione industriale fu l’introduzione dell' elettricità, dei prodotti chimici e del petrolio.

Ben presto iniziarono a farsi strada nuove classi sociali, suddivise in:
1. operai che ricevevano un salario per il loro lavoro
2. il capitalista industriale, ovvero colui il quale potrebbe ora essere chiamato 'imprenditore industriale', che investiva capitali nella serie di fabbriche cui faceva capo.

A questo punto gli operai si ritrovarono davanti al problema della lontananza delle industrie dalle campagne dove essi abitavano, per questo si verificò un accrescimento demografico nelle città, ma per coloro i quali restarono lontano dalle città, crebbe anche il sistema ferroviario, che portò ovviamente come conseguenza uno sviluppo dei commerci .
Si sviluppò ancor di più il commercio navale e furono costruiti e brevettati, grazie allo sviluppo della metallurgia, scafi in ferro e in acciaio.

Nel 1869 fu inaugurato il canale di Suez che agevolò il traffico tra l’Oceano Atlantico Settentrionale e l’Oceano indiano. Le fabbriche e i capitali cominciarono a concentrarsi nelle mani di poche, ma grandi società, danneggiando quelle più piccole.

Un altro aspetto che caratterizzò questo Periodo Storico fu il progressivo prevalere del capitalismo finanziario rispetto a quello industriale, che rafforzò l’intrecciarsi di interesse tra banche e industrie.

Questo periodo fu anche il punto di partenza della 'rivolta contro la classe borghese da parte degli operai' che permise agli stipendiati di cominciare a protestare e opporsi alla classe agiata della società del tempo, protesta che, si può dire, ad oggi continua ad esistere.

Ecco un video sulla Seconda rivoluzione industriale

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email