La preistoria


Il primo uomo è comparso in Africa due milioni e mezzo di anni fa, e con la sua comparsa comincia la preistoria, che significa "prima della storia", periodo lunghissimo nel quale l'uomo non era a conoscenza della scrittura. Questo periodo terminò infatti con l'invenzione della scrittura, che avverrà verso il 3000 a.C.
Sono stati rinvenuti molti strumenti utilizzati dagli uomini preistorici, oggetti realizzati interamente in pietra, per questo motivo la preistoria è stata definita dagli studiosi anche "età della pietra".
La preistoria viene divisa in tre parte dagli storici:
- paleolitico: "antica età della pietra" (a partire da due milioni e mezzo di anni fa fino a 12000 anni fa);
- mesolitico: "media età della pietra" (a partire da 12000 anni fa fino a 10000 anni fa);
- neolitico: "nuova età della pietra" (a partire da 10000 anni fa fino a 5000 anni fa);
Gli uomini del paleolitico, un milione e mezzo di anni fa, occuparono l'Europa e l'Asia. Questo fu favorito da una grande scoperta, quella del fuoco. L'uomo imparò a dominarlo circa 450000 anni fa, questo lo aiutò a proteggersi dal freddo e dalle bestie feroci, e poté così cuocere il cibo.
I primi uomini non andavano a caccia ma si nutrivano di ciò che trovavano. Solamente 400000 anni fa gli uomini cominciarono a cacciare. Per testimoniarci il paleolitico sono rimaste molte caverne con pitture che raffigurano animali e scene di caccia.
Durante la preistoria gli uomini hanno assistito alle glaciazioni. Enormi masse di acqua si accumularono nei ghiacciai, il livello del mare si era abbassato, creando dei passaggi tra l'Asia e l'America e molti uomini percorsero questo passaggio a piedi, così 30000 anni fa gli uomini cominciarono ad occupare l'America. Gli uomini iniziarono a perfezionare i loro strumenti, inventando l'arco.
Nel neolitico gli uomini cominciarono a praticare l'agricoltura e l'allevamento, a questo punto si parla infatti di rivoluzione neolitica. I popoli che praticavano l'agricoltura passarono da nomadi a sedentari. Nacque anche il commercio. Con agricoltura e allevamento gli uomini ebbero a disposizione più cibo.
Nell'8000 a.C. cominciò la rivoluzione neolitica nella mezzaluna fertile, ovvero la zona che comprendeva Mesopotamia, Siria, Palestina e valle del Nilo. L'agricoltura si sviluppo nelle valli dei grandi fiumi Tigri, Eufrate e Nilo. Successivamente l'agricoltura si diffuse nei paesi Europei e poi nella zona asiatica. Solo nel 5000 a.C. arrivò nelle antiche civiltà americane.
Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Preistoria