Rivoluzione industriale - Movimenti per l'unificazione nazionale


In Italia e in Germania, la borghesia è in lotta, innalzando la bandiera della libertà, per realizzare le condizioni necessarie alla formazione di uno stato nazionale. Noi sappiamo che per realizzare uno stato nazionale occorrono la integrità del territorio, una forte borghesia, una monarchia che si assuma il compito dell’unificazione.
In Italia e in Germania, i due grandi paesi europei dove non si costituirono stati nazionali, nel XIX secolo si ebbe proprio una lotta della borghesia per creare gli elementi fondamentali alla esistenza di una nazione.
In Italia questa lotta prese il nome di Risorgimento e fu caratterizzata dai seguenti elementi:
1. La spinta propulsiva venne dalle regioni dove più forte era la borghesia economica (le regioni settentrionali);
2. Il moto si appoggiò all’unica monarchia esistente nella penisola che si assunse il ruolo di monarchia nazionale (la monarchia dei Savoia in Piemonte);
3. La unificazione del territorio nazionale ne imponeva la liberazione dallo straniero (che ne occupava gran parte) o dai padroni di tipo ancora feudale (ad esempio i re Borboni di Napoli, il papa nel Lazio e nell’Italia centrale);
4. Lo stato nazionale risultante dai movimento di liberazione per forza di cose sarebbe dovuto essere dominato dalla borghesia promotrice del moto, ossia quella del Nord.
In Germania il processo fu analogo: la borghesia si appoggiò all'unica monarchia che si poneva come monarchia nazionale, quella prussiana, lottò per la liberazione del territorio dai padroni feudali (Asburgo) e stranieri, lottò per la realizzazione di un capitalismo industriale, il che venne favorito dal fatto che già la Prussia aveva cominciato, nel XVIII secolo, l’edificazione dì questo sistema, ad opera dello stato. Non diverse furono le lotte delle popolazioni dell’Europa Orientale (Grecia, Boemia, Ungheria, Polonia) dove si ponevano problemi analoghi.
In definitiva il XIX secolo fu un secolo di grandi lotte per la libertà, anche se questa libertà assunse nei vari paesi aspetti e contenuti diversi.
Fu lotta per la libertà nazionale là dove non esisteva ancora lo stato nazionale, fu lotta per l’emancipazione sociale e per i diritti dell’uomo là dove esisteva lo stato nazionale ma la borghesia aveva soggiogato le classi lavoratrici, fu lotta per l’emancipazione e per la parità dei diritti là dove la borghesia aveva creato discriminazioni di razza, fu lotta per liberarsi dalla schiavitù coloniale In molte regioni dove, dopo la colonizzazione europea, si erano create forze locali, fu lotta per liberarsi dalla dominazione straniera in tutte le regioni europee dove esistevano situazioni di servitù.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email