Ominide 1778 punti

Dopo la prima rivoluzione industriale sviluppatasi tra il 1780 e il 1820 in Inghilterra, Europa e Stati Uniti con l'invenzione della macchina a vapore, ci fu una situazione simile tra il 1870 e il 1910 in Inghilterra, Europa, Stati Uniti e Giappone dove vennero create l'elettricità, il motore a scoppio e l'acciaio e vennero scoperti i pozzi petroliferi. Tra i progressi più importanti troviamo sicuramente quelli dell'istruzione e della medicina. Parlando dell'Istruzione: con la seconda rivoluzione industriale si è passati dal 1810 in cui il 60% delle persone erano analfabete, al 1910 in cui il 20% delle persone erano analfabete.
Nonostante gli sviluppi però, l'Europa mostrava una situazione molto irregolare in quanto nelle nazioni sviluppate l'istruzione era molto diffusa mentre nelle nazioni più arretrate non esistevano ancora le scuole. Questi grossi cambiamenti ci sono ancora oggi e rappresentano il divario tra il Nord e il Sud del Mondo. Nelle fabbriche si è passati dagli operai che facevano dei gesti agli operai che leggevano le istruzioni e che controllavano i macchinari, ai capi reparto, ai contabili e ai magazzinieri che si prendevano cura dei grandi magazzini catalogando gli oggetti. Ci furono le prime forme di igiene e di prevenzione con la sterilizzazione degli strumenti e con i vaccini.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email