Video appunto: Impero napoleonico

L'impero napoleonico



Napoleone nacque il 15 agosto 1769 ad Ajaccio, a soli cinque anni iniziò la scuola militare di Parigi

Nel 1796, la Francia del Direttorio invece che aver risolto i problemi sociali e politici, si trovava in un stato di crisi, con forti contrasti interni e due NEMICI alle porte: gran Bretagna e Austria.
Per dare sicurezza al paese e per cercare nuove risorse, Il Direttorio decise di attaccare L’Austria e Regno di Sardegna suo alleato. Le due armate orientali schierate lungo il Reno e la Mosa vennero bloccate dall’esercito austriaco.

A sud, Napoleone Bonaparte, ricevuto il comando dell’armata d’Italia, attaccò il regno di Sardegna da cui ottenne i territori Nizza e Savoia, il 15 maggio fece il suo primo ingresso a Milano.

In seguito, attacco I ducati di Parma e di Modena, lo Stato pontificio e la fortezza austriaca di Mantova.

La pace di Campoformio (17 ottobre 1797)


Alla Francia furono riconosciuti in possesso: del Belgio, della Lombardia, dell’Emilia.
Napoleone inizialmente fu visto dagli italiani come un liberatore, acclamato da tutti.
All’Austria fu permesso di impadronirsi: dell’Istria e della Dalmazia e del Veneto.

Le Repubbliche Sorelle (1797 1798)



Nel Nord Italia si formarono nuovi Stati chiamati “repubbliche sorelle”
Esse si chiamarono repubblica Cispadana poi unita alla: Repubblica Cisalpina, repubblica ligure,
, Repubblica romana alla Repubblica partenopea.
Nelle quattro repubbliche vennero promulgate delle costituzioni che:
eliminano privilegi feudali e titoli nobiliari,
Requisiscono i beni della Chiesa,
proclamano l’uguaglianza dei cittadini di fronte alla legge,
promuovono libertà di stampa e di associazione
Dunque, le repubbliche italiane apparivano formalmente libere, ma nella realtà erano sottomesse alla Francia.

A questo punto alla Francia restava da battere l’altra grande nemica la Gran Bretagna.
Nell’estate del 1798 l’armata napoleonica raggiunse l’Egitto.
Vicino al Cairo Napoleone sconfisse, nella battaglia delle piramidi l’esercito egiziano dei mamelucchi. Pochi giorni dopo la flotta inglese, al comando dell’ammiraglio Horatio Nelson sorprese la flotta francese nella rada di Abukir e l’annientò Napoleone e rimase bloccato a terra è completamente isolato.

Crollano le Repubbliche Sorelle



Mentre Napoleone era bloccato in Africa, gli avversari: l’Inghilterra, impero ottomano, Austria, Russia e Napoli si riunirono in una seconda Coalizione antifrancese.
Tra aprile e settembre 1799 i francesi dovettero abbandonare prima Torino, Milano poi Napoli e infine Roma al posto delle repubbliche sorelle furono restaurate le precedenti dinastie