Ominide 1778 punti

Tra il 1618 e il 1648 si scatenò la cosiddetta guerra dei trent'anni che coinvolse quasi tutte le potenze europee.
Le motivazioni che spinsero i vari paesi a combattere furono:
- Motivi religiosi: gli Asburgo cercano di estendere la religione cattolica nella zona tedesca.
- Motivi politici; gli Asburgo mirano alla conquista dello stato tedesco.
La guerra fu:
- Guerra religiosa: le nazioni cattoliche (Spagna, Asburgo, Sacro romano impero) si alleano contro le nazioni protestanti (Inghilterra, Paesi Bassi).
- Guerra politica: la Francia combatté la Spagna per contrastare l'egemonia.

La guerra si concluse senza vincitori ne vinti con la Pace di Westfalia nel 1648.

La crisi e le carestie furono provocate dal passaggio distruttivo degli eserciti, ma anche da:
- insufficiente sviluppo dell'agricoltura, che non riesce a soddisfare le esigenze di una popolazione cresciuta nel 500.
- brusco peggioramento delle condizioni climatiche, la cosiddetta piccola glaciazione provoca Fame, guerra e epidemie sono state le maggiori cause in Europa.

In quasi tutta l'Europa la crescita demografica subisce un rallentamento a causa della carestia e delle forti epidemie:
- la popolazione rimane stazionaria nei paesi mediterranei (Francia, Spagna, Italia).
- cala bruscamente in Germania
- continua ad aumentare nei paesi nord ovest (Inghilterra e Olanda che reagirono con successo alle difficoltà economiche).

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email