Bannato 104 punti
Questo appunto contiene un allegato
Genocidio degli Armeni scaricato 5 volte

In Turchia, nel 1915 il governo del sultano fu abbattuto e il potere lo prese il partito dei giovani turchi era una dittatura militare che voleva difendere la razza mongola e la religione islamica dalle minoranze etniche tra cui gli armeni di razza europea e religione ortodossa erano circa un milione e mezzo. Come sappiamo tutti questo genocidio avvenne durante la Prima guerra mondiale e la Turchia era alleata con l'Austria e la Germania quindi nel 1915 si iniziava già a sentire aria di sconfitta per questo cercarono un capro espiatorio: gli Armeni all'inizio furono solamente accusati di essere delle spie ma poi incominciarono le deportazioni di massa e senza un ordine ben preciso del governo iniziò il genocidio di uomini, donne, bambini senza alcuna pietà; tuttora non si sa quanti morti ci furono e le stime più attendibili comunicano che ci furono 650.000 morti. Alcuni treni partivano stracolmi e tornavano vuoti. Intere comunità furono abbandonate tra i ghiacciai del Caucaso e altre abbandonate nel deserto arabo. Il difficile dopoguerra della nuova Europa cominciava così con un altro orrendo presagio che farà da modello per Adolf Hitler, un modello per il genocidio degli ebrei, soldati nemici, omosessuali e popolazioni avversarie.

A cura di Gabriele Bruciati.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email