Ominide 278 punti

La società francese del Settecento

La società francese nel Settecento, era divisa in tre classi sociali, dette stati ed erano clero, nobiltà e terzo stato.

Clero
Chi ne faceva parte?
Ne facevano parte vescovi, abati e cardinali.
Quali erano i privilegi?
Gli ecclesiastici possedevano vaste proprietà terriere, erano esentati dal pagamento delle tasse (cioè non le pagavano), non venivano giudicati da un normale tribunale se commettevano un reato ossia venivano giudicati secondo diritto canonico e controllavano l'istruzione.

Nobiltà
Chi ne faceva parte?
Ne facevano parte i feudatari.

Quali erano i privilegi?
I nobili possedevano estese proprietà terriere, avevano molte agevolazioni fiscali, riscuotevano le tasse, esercitavano alcune funzioni giudiziarie, erano riservati a loro i gradi più alti dell'esercito e la cariche massime dello Stato.

Terzo stato
Chi ne faceva parte?
Ne facevano parte tre ceti, alto, medio e basso.
Ceto alto: grandi proprietari, funzionari di Stato, finanziari e banchieri.
Ceto medio: commercianti all'ingrosso, imprenditori, impiegati e intellettuali.
Ceto basso: piccoli proprietari, contadini benestanti e braccianti.
Cosa facevano?
Pagavano le tasse ai nobili e le decime al clero.
Svantaggi?
Corvées (giornate di lavoro non pagate).

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Metti mi piace per copiare
Sono già fan
oppure registrati
Consigliato per te
Maturità 2018: come si fa il saggio breve? La guida completa