Ominide 2537 punti

Dopoguerra in Europa

Il periodo del dopoguerra fu particolarmente difficile per tutti i popoli che avevano preso parte al conflitto mondiale. La Gran Bretagna imboccò la via di un lento declino. Inizialmente era stata il primo paese per quanto riguarda la produzione industriale nel mondo, adesso il suo posto viene preso dagli Stati Uniti. In Francia, fu fondamentale ricostruire le vie di comunicazione; nel paese si sviluppò l'industria automobilistica. Proprio in quest'ultimo settore si affermarono le fabbriche più grandi. Ma questo periodo di relativa tranquillità, non la rese esente dal clima di agitazione politica che interessava gli altri paesi europei. In Germania vi furono diverse insurrezioni che costrinsero alla fuga il kaiser Guglielmo II.Pochi giorni dopo l'insurrezione di Berlino, si tennero le elezioni per l'assemblea costituente. Quest'ultima si riunì a Weimar e promulgò una nuova costituzione entrata in vigore nel 1919. Questa costituzione fece della Germania una repubblica federale. Le condizioni della repubblica di Weimar non erano delle migliori e questa situazione fu la conseguenza delle spese che la Germania dovette sostenere durante il conflitto. Proprio nel 1921 fu fissata la cifra che la Germania doveva restituire alle potenze vincitrici. Il paese si trovava sul lastrico.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email