Sapiens 7277 punti

Le discipline che aiutano la storia


Esistono molte discipline tecniche che aiutano il lavoro degli storici. Tra queste, soprattutto per il periodo della preistoria e per quello della storia antica — per i quali le fonti scritte o non esistono o sono comunque scarse — molto importante è l’archeologia, la scienza che studia l’antichità e i resti che questa ci ha lasciato. Si parla di archeologia etrusca, greca, azteca ecc. a seconda della localizzazione dei resti studiati, oppure di archeologia sottomarina, industriale ecc. a seconda del settore di cui si occupa. L’archeologia sottomarina (o subacquea) studia per esempio i resti archeologici (come le anfore) che si trovano sotto la superficie delle acque, specialmente del mare.
Accanto all’archeologia, si sono poi venute collocando, nel corso soprattutto del XX secolo, una serie di discipline specifiche che hanno contribuito a integrare e arricchire il lavoro dello storico, come l’epigrafia, la paleografia, l’iconografia, la filologia, la numismatica, la topografia e la toponomastica.
L’epigrafia è la disciplina che si occupa dello studio dei testi incisi su materiali durevoli (quali pietra, marmo, terracotta e metallo) che ci sono pervenuti dall’antichità. Appare evidente la sua importanza per la storia antica quando si pensi che in svariati casi le iscrizioni costituiscono l’unica fonte scritta disponibile. Per fare un solo esempio, basti ricordare la civiltà etrusca, che è potuta sopravvivere fino a noi anche grazie alle numerose iscrizioni ritrovate nelle tombe e sulle antiche mura delle città.
Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
I Licei Scientifici migliori d'Italia secondo Eduscopio 2017