Ominide 2487 punti

L'epoca del colonialismo

Negli ultimi decenni dell'Ottocento il forte aumento della popolazione europea, la necessità di nuove terre e popoli da sfruttare, l'ispirazione alla supremazia militare (militarismo) scatenarono la corsa delle potenze alla conquista di colonie nelle zone più arretrate del globo. Il colonialismo determinò l'apertura di nuovi mercati e accrebbe i consumi, contribuendo, insieme alla supremazia industriale degli Stati colonizzatori, alla nascita dell'imperialismo economico europeo.
Alla fine del secolo l'Europa risultava padrona dell'Africa e di gran parte dell'Asia; alla Conferenza di Berlino (1884-85) il Continente Nero venne spartito tra Inghilterra, Germania e Francia. In Asia l'Inghilterra ottenne il pieno dominio sull'India, il cui sfruttamento contribuì a rendere l'impero coloniale britannico vasto e solido. La formazione degli imperi coloniali fu favorita dal progresso della tecnologia militare (uso dell'acciaio e dei nuovi fucili a percussione e a ripetizione) e dell'avvento dei battelli a vapore, particolarmente adatti alla navigazione fluviale.
La prospettiva degli interessi economici derivati dalla colonizzazione favorirono nuove imprese di esplorazione in varie zone della Terra ancora sconosciute. Lo scozzese Livingstone riusciva a raggiungere per la prima volta il cuore dell'Africa Nera, mentre ormai gli albori del '900 l'americano Peary e il norvegese Amundsen toccavano rispettivamente il Polo Nord e il Polo Sud. Dopo il 1853 anche il Giappone si affacciò al mondo occidentale; la rigida struttura feudale che da secoli paralizzava il Paese si rivelò estremamente fragile di fronte alla penetrazione statunitense ed europea. Ebbe così inizio un veloce processo di modernizzazione che, attraverso l'insediamento di un regime autoritario, avviò il Giappone verso il ruolo di nuova potenza imperialistica.
Intanto, l'impero cinese, in decadenza da decessi, cedeva facilmente allo sfruttamento inglese che prima vi scatenò la guerra dell'oppio e in seguito, dopo la guerra cino-giapponese per il controllo della Corea e di Formosa, causò la rivolta dei Boxer contro gli stranieri.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email