Habilis 5252 punti

Le civiltà pre-colombiane


Si chiamano civiltà pre-colombiane quelle che si sono sviluppate in America centrale e meridionale prima dell’arrivo degli Spagnoli. Esse sono: gli Atzechi, i Maya e gli Inca.
Gli Atzechi vivevano in una parte dell’attuale Messico. Nel 1519 furono conquistati da Hernàn Cortès. I loro sacerdoti erano soliti praticare sacrifici umani con lo scopo di allontanare più possibile la fine del m,ondo utilizzando i nemici fatti prigionieri. Il loro sistema economico era assai sviluppato ed era fondato su diversi prodotti sconosciuti in Europa comre la patata, il pomodoro e il cacao e su un commercio molto fiorente. Invece per loro era ignoto l’uso della ruota e del ferro. Adoravano il Sole che rappresentava la vita e il dio della Morte. Il loro imperatore, Montezuma, credeva che gli Spagnoli fossero stati gli inviati di un dio azteco e offrì loro dei doni. Tuttavia egli è fatto prigioniero e ucciso dal suo stesso popolo.
I Maya occupavano la regione dell’odierno Yucatan. Anch’essi furono conquistati e sterminati da Hernàn Cortès. Praticavano il cannibalismo e come tutte le popolazioni pre-colombiane erano soliti offrire alle loro divinità dei sacrifici umani, per attirarsi il favore del dio Sole e del dio Mais. Costruivano delle piramidi tronche, tuttavia quando arrivarono gli spagnoli i Maya erano già un popolo ormai in decadenza e vivevano in villaggi sparpagliati nelle foreste, sotto forma di città-stato. Dopo la conquista dello Yucatan, gli Spagnoli estesero il loro l dominio su tutta l’America Centrale
Gli Incas occupavano un vastissimo territorio nell’America Meridionale e furono conquistati da Francisco Pizarro nel 1532,. ricorrendo ad una violenza spietata e discriminata. Una classe di nobili dominava una massa di contadini costretti a lavorare non solo per soddisfare le proprie esigenze ma anche quelle degli aristocratici. Gli Incas erano dei valenti architetti: infatti le varie città erano collegate da una fitta rete stradale con ponti sospesi sulle gole dei fiumi o con gradinate per superare i dislivelli. Una grave epidemia di vaiolo e delle fratricide all’interno della famiglia reale per la successione al trono furono le cause della loro perdita. Anch’essi praticavano sacrifici umani, soprattutto di giovani offerti spontaneamente dal popolo alle loro divinità (Gli Incas erano politeisti). Il loro imperatore si chiamava Hatahualpa che dopo essere stato atto prigioniero, offri in riscatto una stanza piena d’oro. Ma fu ucciso lo stesso e il suo corpo bruciato.
Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze