Carlo Magno

Comportamento

Il comportamento di Carlo Magno era differente dal "normale" aristocratico romano e non era sempre rispettoso dei valori religiosi. Per esempio, praticò la poligamia e fu accettato dalla Chiesa solo perché,ufficialmente, era monogamo.

Alimentazione

Egli ebbe un'alimentazione tipicamente germanica, ovvero, a base di carne. Non per nulla il suo hobby preferito era la caccia.
Il pasto standard era costituito da sole quattro portate, accompagnato da carne.
Carlo, per questa sua preferenza, soffrì di gotta, provocata dall'eccedenza del cibo sopracitato.
Quest'alimentazione, per i romani, non era né normale né civile. La loro normalità comprendeva tutti i prodotti vegetali elaborati: pane, vino ed olio d'oliva. Questi rispecchiavano l'ingegno e la capacità dell'uomo acquisita.

Esercito

La cavalleria era il punto di forza dell'impero romano ai tempi di Carlo Magno.
Essa utilizzava:
- armi metalliche;
- staffe (per avere più controllo nel cavallo e nella sella);
- carri da guerra (per far riposare maggiormente i soldati per lo scontro).
Queste dotazioni erano molto costose e, per questo, solo i più ricchi diventavano cavalieri. Bisogna dire anche che, grazie ad esse, loro erano stabili in sella, veloci, solidi ma, soprattutto, potenti.

Hai bisogno di aiuto in Storia per le Medie?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email