Genius 13146 punti

Vita politica italiana
Nel Novecento la vita politica italiana entrò in un periodo di rinnovamento, creando grandi tensioni tra i poteri e le forze politiche in campo.
Molti cittadini ed alcune forze politiche richiesero un maggiore decentramento del potere e quindi una forte autonomia delle regioni prendendo come punto di riferimento in particolar modo il modello tedesco.
L’evoluzione verso il bipartitismo (presenza di due forze principali che si alternano al potere) fu difficile, in quanto all’interno dei due schieramenti principali erano presenti forze minori che non intendevano rinunciare alla propria identità. Inoltre si affermarono nuove forze, mentre quelle esistenti si divisero e si unirono, creando una situazione in continua evoluzione. Di conseguenza, nonostante l’adozione di un meccanismo elettorale in prevalenza uninominale, i governi italiani non avevano ancora la stabilità che abitualmente veniva garantito da questo sistema. In questa situazione gli interessi contrastanti ostacolavano ulteriori modifiche della legge elettorale.
L’attuale legge elettorale pose inoltre una serie di problemi, perché la Costituzione della Repubblica era stata pensata per il sistema proporzionale: con il nuovo sistema maggioritario occorreva stabilire delle garanzie per le minoranze ( e quindi per tutti i cittadini ) e per la stessa Costituzione. Molti avrebbero voluto la rivalutazione di alcune norme della Costituzione, ma qualunque riforma costituzionale sarebbe dovuta nascere da un accordo tra le diverse forze politiche così come era nata la stessa Costituzione: se una modifica fosse stata imposta da una qualunque maggioranza contro l’opposizione, la Costituzione avrebbe rischiato di non rappresentare tutti i cittadini, ma solo alcune forze.
Un accordo sarebbe stato però difficile, perché era in atto, per motivi diversi, uno scontro molto forte tra le diverse forze politiche, che tendevano a occupare gli spazi di potere disponibili e non a spartirli. In ogni caso un elemento fondamentale della vita italiana nel XXI secolo fu l'inclusione dell’Italia nell’Unione Europea che pose una serie di vincoli.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Maturità 2018: date, orario e guida alle prove