Sin dall'Ottocento la discussione sui divari territoriali si è tradotta in un incessante dibattito relativo al quale ci potesse essere la migliore forma dello Stato per affrontare le sfide poste dalla complessità geosociale. Le risposte che sono state date, anche nel corso della storia d'Italia, sono essenzialmente tre.
La "soluzione confederale": una confederazione è un'associazione di Stati autonomi, stabilita da un atto formale (per esempio un trattato), che può prevedere una serie di istituzioni comuni; in una confederazione tuttavia gli Stati membri mantengono gran parte delle loro prerogative e gli organi confederali di governo hanno poteri relativamente ridotti. Nella storia d'Italia la proposta più significativa di assetto confederale è stata formulata da Vincenzo Gioberti che in suo libro del 1843, Del primato morale e civile degli italiani, ha proposto la nascita di uno Stato unitario derivato dall'accordo tra gli Stati allora esistenti, riuniti in una confederazione presieduta dal Papa.

La "soluzione federale": una federazione è una formazione politica all'interno della quale le articolazioni che ne sono parte (che possono chiamarsi 'regioni' e 'Stati') mantengono una larga autonomia, ma sono coordinati da un governo centrale al quale sono demanate in un modo esclusivo importanti competenze (in particolare il potere di emettere moneta, la difesa, la politica estera). È questo il caso degli USA, che sono uno stato federale: le istituzioni federali (cioè il presidente e il congresso) hanno competenza su una gamma di materie, stabilite dalla costituzione; su tutte le altre aree sono competenti i parlamentari e i governi dei singoli Stati che compongono la federazione statunitense. I territori federali non necessariamente ricalcano i confini di Stati preesistenti, ma dovrebbero rispecchiare peculiarità economiche, sociali e culturali delle diverse aree territoriali dello Stato. Nel Risorgimento tenaci sostenitori della soluzione federale sono stati Carlo Cattaneo e Giuseppe Ferrari.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email