Mongo95 di Mongo95
Ominide 6473 punti

Non esiste il principio di separazione dei poteri, ma nemmeno in senso stretto quello di democrazia. Non si vogliono tenere distinti i poteri di per sé, cioè le persone che li esercitano, ma soltanto il momento delle loro funzioni, non le istituzioni. Solo e soltanto tutelare gli Stati, che si caratterizzavano per la grande forza delle loro assemblee elettive, di cui volevano mantenere sovranità e supremazia, nelle nuove costituzioni emanate a partire dal 1776. Quindi i padri costituenti intendono fare in modo che gli Stati non se ne andassero per conto proprio dopo l’indipendenza dalla Madrepatria. Tutelarli, ma assicurare anche omogeneità legislativa. Quindi le leggi da loro emanate devono rispettare la Costituzione federale. Un’esigenza implicita al testo costituzionale, che fin da subito viene garantita dai giudici (Articolo VI), nella Supremacy Clause, quello che poi nel tempo diverrà il Judiciale Review, la revisione legislativa da parte dei giudici che evitava che gli Stati prendessero via diversa da quella costituzionale, autonomizzandosi. Non si tratta tanto di mettere il potere giudiziario contro il legislativo, ma soltanto di regolare e garantire il federalismo. Madison aveva proposto che le leggi degli Stati e del Congresso venissero prima di tutto vagliate da un organo apposito di esperti. Ciò venne rifiutato, ma non perché si volle rispettare la separazione dei poteri, tutti credevano fosse necessario ridimensionare il legislativo a livello dell’unione, ma piuttosto si intendeva evitare che i giudici fossero coinvolti nell’elaborazione di leggi che poi avrebbero dovuto anche controllare. Nel 1789 viene emanato il Judiciary Act, che controlla l’organizzazione della giustizia, pensata in modo da rimediare alle carenze della Costituzione in tal senso. Ai giudici della Corte Suprema viene permesso di lavorare anche nelle corti di circuito di seconda istanza, dove molto spesso già venivano a contatto con le questioni che sarebbero poi state sottoposte alla Corte. Quindi andavano a influire sulle sue sentenze. La loro posizione anticipa quello che sarò il compito di giudizio di costituzionalità al secondo grado di giudizio.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email
Consigliato per te
Calendario Scolastico 2017/2018: date, esami, vacanze