Seconda guerra mondiale - Inizio


  1. Il primo settembre del 1939 i tedeschi invadono la Polonia , pochi giorni dopo inizia la seconda guerra mondiale , doveva essere una guerra lampo perché i tedeschi erano pronti alla guerra e ben armati ma i fatti andarono diversamente;

  2. L'Unione Sovietica attacca la Finlandia mentre la Germania invade Danimarca e Norvegia, dopo la Danimarca e Norvegia si rivolge verso il fronte Francese;

  3. Nel Maggio del 1940 Hitler prepara l'invasione della Francia, invade Belgio, Lussemburgo e Olanda con un risultato positivo occupando Parigi il 14 Giugno del 1940;

  4. La Francia viene divisa in due parti, la maggior parte sotto il controllo Tedesco mentre la restante parte di territorio, con capitale a Vichy, ha solo un rapporto collaborativo con i Tedeschi, ma rimane comunque sotto il loro controllo;

  5. In seguito alla firma del famoso patto d'acciaio, l'Italia doveva intervenire ma aveva già fatto presente di non essere pronta, si dichiarò quindi non belligerante;

  6. Il governo inglese rappresentato da Winston Churchill decise di respingere ogni tentativo di pace con Hitler. Hitler decise quindi di continuare l'offensiva militare con l'operazione "Leone Marino" con lo sbarco sulle coste britanniche. Tra l'aviazione Britannica e quella Tedesca si scatenò una dura battaglia, con pesanti perdite per gli Inglesi, ma alla fine prevalse la RAF (Royal Air Torce). Hitler quindi rinunciò alla guerra lampo;

  7. Avviene la firma del patto Tripartito (Germania, Italia, Giappone);

  8. Hitler si lanciò in seguito contro l'URSS rompendo il patto Molotov-Ribbentrop con l'operazione denominata "Barbarossa". I Tedeschi dopo una prima fortunata avanzata dovettero arrestarsi. Con l'arrivo del lungo e freddo inverno russo che blocco i mezzi e le armi si passò dalla guerra lampo alla guerra di logoramento.

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email