sc1512 di sc1512
Ominide 5764 punti

Marzo 1848, Rivoluzione nell’Impero Austriaco

o Il 13 marzo 1848: una grande folla si riversa nelle strade di Vienna per spingere il governo a concedere delle riforme simili a quelle attuate in Francia ed Italia.

o Il 14 marzo 1848 l’Imperatore Fernando I licenzia il primo ministro Metternich e promette una Costituzione.

o Il 15 marzo 1848 vi sono delle manifestazioni di massa a Budapest, dove si forma un governo autonomo guidato da Lajos Kossuth.

o Il 17 e il 18 marzo 1848 a Venezia ci sono manifestazioni indipendentiste. Anche Milano insorge e nelle famose ‘Cinque Giornate di Milano’ avvengono durissimi scontri tra patrioti e austriaci, finché Milano viene liberata.
Successivamente il comandante delle truppe austriache ordina all’esercito di abbandonare la città, nella quale si era formato un Governo provvisorio.

o Il 22 marzo anche a Venezia scoppia un’insurrezione, che porta alla proclamazione della Repubblica di Venezia.

o Il 23 marzo Carlo Alberto, re del Regno di Sardegna, dichiara guerra all’Austria (I Guerra di Indipendenza). Le truppe del Re entrano trionfalmente a Milano e il suo esercito è aiutato da corpi volontari della Toscana, dello Stato Pontificio e del Regno delle Due Sicilie; intanto l’Imperatore Austriaco cerca di ridurre le tensioni in Ungheria ed Austria.

o L’11 aprile l’Imperatore Ferdinando I concede al Governo Ungherese una larga autonomia, infatti venne approvata la Costituzione Ungherese, che prevedeva un Parlamento eletto a suffragio censitario, vengono aboliti i privilegi fiscali dei nobili e le servitù feudali; lo stesso viene attuato in Galizia.

o Nel mese di maggio, l’Imperatore convoca un’Assemblea Costituente Imperiale a suffragio ristretto, cosa che provoca proteste a Vienna, in risposta alle quali l’Imperatore modifica la prima proposta, infatti successivamente l’assemblea fu eletta a suffragio universale maschile.

o A luglio, l’Assemblea Costituente Imperiale abolisce le servitù feudali nell’Impero.

o Il 2 giugno 1848 a Praga si apre il Congresso dei Popoli Slavi dell’Impero, che ha l’obbiettivo di trasformare l’Impero in una Federazione di Stati Autonomi che comprenda, oltre allo Stato Ungherese, gli altri Stati di minoranza slava (cechi, polacchi, croati).

Hai bisogno di aiuto in Storia Contemporanea?
Trova il tuo insegnante su Skuola.net | Ripetizioni
Registrati via email